Pasalic, tris d’autore. Atalanta forza quattro contro il Venezia

Foto: profilo Twitter Atalanta

ATALANTA VENEZIA- Un’Atalanta ingiocabile quella di questa sera contro il Venezia. La vittoria contro la Juventus imponeva ai bergamaschi di non inciampare contro un avversario sulla carta abbordabile. Alla fine è festa netta, vediamo il clou del match.

La partita

Nei primi 30 secondi Busio ha spaventato un po’ tutti al Gewiss Stadium. Un paio di urlacci di Gasperini ha portato il gioco nerazzurro a un livello diverso. Cinque minuti sono bastati a Mario Pasalic per portare la partita sui binari giusti: prima su assist di Ilicic, poi sull’imbucata di Muriel, con due inserimenti praticamente identici e letti male dalla difesa veneta. Il doppio svantaggio ha stordito la squadra di Zanetti. L’unico tiro pericoloso è arrivato con Henry. Musso ha deviato in calcio d’angolo. Da quel momento in poi non accade praticamente nulla.

L’Atalanta non fallisce, quarta vittoria consecutiva

L’unico timore riguarda un eventuale calo di concentrazione, ma i padroni di casa alzano il ritmo gradualmente. Pasalic costringe Romero all’intervento, poi Koopmeiners di prima intenzione trova il gol del 3-0 con un tiro di prima intenzione dal limite. Zanetti prova a salvare il salvabile, ma la serata d’oro di Pasalic non finisce nel primo tempo. Muriel lavora un gran pallone sulla sinistra, il croato ribadisce in rete per la terza volta e fa esplodere la Nord. Gli ultimi venti minuti servono soltanto a Gasperini per poter effettuare i cambi necessari in vista del prossimo impegno col Napoli: il monologo nerazzurro prosegue fino al termine della gara, coi nerazzurri a far festa per la quarta volta consecutiva.

Fonte: Tuttomercatoweb.com

Leggi anche: Zanetti su Atalanta-Venezia