Parma, Liverani: “Ultima spiaggia? Finché sono qui farò il mio lavoro. Mercato? Parlarne oggi è fuori luogo”

Fabio Liverani, allenatore del Parma
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Di seguito le parole dell’allenatore del Parma, Fabio Liverani, alla vigilia della sfida contro l’Atalanta

Ultima spiaggia? Vivo di risultati, ma non serve una rivoluzione“. Queste le parole di Fabio Liverani in conferenza stampa, alla vigilia di Atalanta-Parma, quella che potrebbe essere l’ultima partita sulla panchina dei crociati. “Le certezze sono poche, c’è il lavoro, la preparazione ad una partita proibitiva sulla carta. Abbiamo cercato di prepararla in un certo modo, è normale che abbiamo cercato di farlo in breve tempo visto che abbiamo avuto 36 ore”.

Sulla squadra: Quello che dico a voi lo dico ai ragazzi. La squadra ha il morale giù com’è normale, abbiamo perso due scontri diretti e il morale non può essere alto. A prescindere dal mercato, questa squadra deve capire che ci si può aiutare tra di noi. Ci sono due gruppi, quello storico e quello giovane, e si devono adeguare. C’è bisogno di tempo. Faccio delle riflessioni su tutti, l’anno scorso de Ligt era messo in discussione, oggi è un nuovo giocatore, così come Villar. Nel calcio non c’è pazienza, ma con i ragazzi ci vuole“.

Sul mercato: Io credo che nella vita contino i fatti, parlare di mercato oggi è fuori luogo, non ci porta al problema. Ne dobbiamo uscire al di là del mercato, potremo migliorare in tanti modi, nel reparto offensivo va messo qualcosa ma ne dobbiamo uscire da noi. Le caratteristiche ce le siamo dette, il connubio con la proprietà è quello di dare un pensiero alle caratteristiche, i nomi non li posso dire io“.

Su quella che potrebbe essere la sua ultima partita con il Parma: Sono un allenatore giovane, ma ho sempre fatto calcio e conosco le dinamiche. Vengo qui al campo alle 8 e vado via al pomeriggio, tutto il mio tempo lo dedico al lavoro cercando di mettere tutto. Lo devo a me e alla mia professionalità. Vivo di risultati ma lo vivo con serenità. Poi c’è chi deve prendere le decisioni, finché sarò allenatore del Parma lo farò come se lo dovessi essere per tutta la vita“.

Su Gervinho e Mihaila: Gervinho non è pronto, sta proseguendo senza intoppi ma per questa partita non è disponibile. Mihaila probabilmente può giocare di più ma è fermo da tre-quattro mesi, ha avuto un’operazione e dovremo avere pazienza“.

Sulla gara di domani: Incontriamo una squadra in grande condizione, sulla forza, sulla continuità dell’Atalanta è superfluo soffermarci. Abbiamo cercato di dare tutte le informazioni possibili sugli avversari, anche nelle caratteristiche. E’ una partita di sacrificio, dove la compattezza ci può aiutare a soffrire meno. Se daremo spazi sarà impossibile portare a casa il risultato. Con la compattezza e il sacrificio nella partita, credo potremo giocarcela“, come riporta TMW.

LEGGI ANCHE: Gasperini: “La classifica sta diventando significativa. Ilicic? Potrebbe tirare meglio…”.

Foto: Profilo Twitter Fantacalcio

COMMENTA L'ARTICOLO