Parma, D’Aversa: “Sappiamo mettere Inter in difficoltà. Lazio-Torino? C’è disparità di trattamento”

Fonte foto: Sito Ufficiale Parma
Sorry! You are blocked from seeing ads

SEGUICI SU

Il Parma in leggera ripresa dopo due pareggi consecutivi contro Udinese e Spezia, affronta la capolista Inter. Una sfida complicatissima per i Ducali, a caccia di punti per ottenere la salvezza. Roberto D’Aversa, tecnico del Parma, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara contro i nerazzurri. Queste le parole riportate da tuttomercatoweb.com:

SULLE ULTIME USCITE: “Le ultime due partite sono state buone dal punto di vista fisico, siamo in crescita. Poteva essere una classifica diversa avendo ottenuto 4 punti invece di 2. Comunque siamo in ripresa, dobbiamo credere nel nostro potenziale e nella nostra qualità. Lo Spezia ha surclassato il Milan ma siamo riusciti a strappare il pareggio“.

SULLA DIFESA: “Ci siamo tolti il problema dei gol fatti, ne abbiamo fatti quattro in due partite. Il rammarico è di non aver ammazzato la gara, contro lo Spezia potevamo stare anche 3-1. Dobbiamo però sicuramente fare più attenzione alla fase difensiva, un tempo ci difendevamo benissimo, potevano passare giorni senza prendere gol. Dobbiamo sacrificarci di più tutti. Inspiegabile aver subito gol su un cross contro lo Spezia dopo aver pulito l’area, non siamo stati in grado di avvertire il pericolo. “.

SULL’INTER: “Dobbiamo fare una grande partita, cercando di giocare sempre allo stesso modo. Se eliminiamo qualche errore di troppo possiamo fare risultato. Speriamo di trovare un avversario in serata storta, ma dipende anche da noi e dal nostro approccio alla gara. Possiamo mettere in difficoltà l’Inter, ci siamo riusciti in passato. Nel calcio nulla è impossibile“.

SU LAZIOTORINO: “Giustamente si pensa alla sicurezza nazionale, ma in altre occasioni anche il Parma, così come altre squadre, è andato a giocare con tanti assenti per positività. Credo che nel nostro campionato ci siano delle differenze, senza entrare nel caso specifico del Torino. Credo si dovrebbe ragionare allo stesso modo per tutti. Il Parma andò ad Udine con tanti positivi, ci vorrebbe uniformità da questo punto di vista. Chiaro che la classifica possa essere influenzata, il comportamento dovrebbe essere uguale per tutti ma non sta accadendo“.

SU INGLESE E PELLE‘: “Inglese e Pellé sono rientrati part-time, non lavoriamo ancora quotidianamente con loro. Graziano era in una fase di inattività, Roberto è stato fermo per molto tempo. Vediamo anche come stanno Karamoh e Mihaila, erano in difficoltà nell’ultima partita. Non voglio alibi comunque, abbiamo fatto grandi partite anche senza di loro“.

LEGGI ANCHE: Inter, conferme sull’interesse del fondo arabo PIF: “Si tratta per il 30% del club”

LEGGI ANCHE: Inter, Sporting entusiasta: vuole trattenere Joao Mario

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads