Napoli-Torino 1-1. Gattuso: “Sulla sentenza? Non potevamo far deferire i dottori”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Insigne riacciuffa in extremis il vantaggio iniziale di Izzo con la sua solita giocata da sinistra ed evita la seconda sconfitta consecutiva. Napoli stanco e condizionato dai tantissimi infortuni, Torino che non sa più vincere subendo l’ennesima rimonta. E ora la panchina di Giampaolo traballa eccome visto che la sua squadra passerà un Natale in ultima posizione a quota 8 punti.

Parole Gattuso:

“Il punto ce lo teniamo stretto. Potevamo fare qualcosa in più ma bisogna anche capire come siamo arrivati: mancano giocatori importanti e c’è sempre da inventarsi qualcosa.”

Napoli che ha bisogno di una vacanza? “Siamo arrivati senza benzina. Con la Lazio ed oggi abbiamo giocato sotto al nostro potenziale, i giorni di riposo ci serviranno. Ci mancano giocatori importanti, ma queste non è una scusante.”

Llorente e Lozano? “Llorente volevo buttarlo nella mischia già con la Lazio. Lozano bisogna ringraziarlo, ha fatto di tutto per recuperare. Con la sua velocità ci crea sempre superiorità”

Sulla sentenza di Juve-Napoli? “Mi sono già espresso. Ripeto, eravamo pronti a partire per giocare. Non potevamo far deferire i nostri dottori, abbiamo fatto quello che andava fatto. Ora vedremo quando si giocherà questa sfida con la Juve”

Sugli obiettivi: “E’ un campionato strano, non c’è nulla di facile. Il nostro obiettivo è di ritornare in Champions League, ne avete parlato voi di scudetto. L’obiettivo è arrivare tra le prime quattro”

Foto: Profilo Twitter Napoli

 

 

COMMENTA L'ARTICOLO