Napoli-Juventus, Insigne scaccia crisi:”Rigore? Ero sereno”

Napoli-Juventus termina con la vittoria di misura dei partenopei in un match molto equilibrato. Gli uomini di Gattuso tornano a sorridere, mentre la Juve si ferma dopo una lunga striscia positiva.

Napoli-Juventus, un’ingenuità di Chiellini sblocca un primo tempo molto tattico

Partita molto tattica. Ritmi blandi, tanto palleggio e poche emozioni. Serve un episodio per rompere il ghiaccio e capita alla mezz’ora quando Chiellini in marcatura su un corner colpisce con una manata al volto Rrahmani. L’arbitro concede il rigore dopo consulto al VAR. Dal dischetto va Insigne che riscatta l’errore in Supercoppa Italiana. È di fatto l’unica vera emozione dei primi quarantacinque minuti di gioco. Napoli-Juventus arriva all’intervallo sull’1-0 per i partenopei.

La Juve suona la carica nella ripresa

Il secondo tempo si apre con una Juve molto determinata. Ronaldo ha l’occasione per il pari sotto porta al 3′, ma Meret blocca la sua conclusione. Poco prima il portoghese si era reso pericoloso con un tiro da fuori non distante dal palo alla sinistra di Meret. Al 12′ il portiere del Napoli è chiamato su una conclusione insidiosa di Chiesa dopo un bello schema su punizione. Il Napoli si schiaccia, ma la juve non riesce a trovare il varco giusto. Ci prova ancora CR7 al 28′ in diagonale ma Meret c’è. A cinque dalla fine, Chiesa non trova la porta con un radente da fuori. Poco dopo ancora Meret superlativo su Morata a pochi passi dalla porta. Gli uomini di Gattuso resistono stoicamente all’assedio e portano a casa i tre punti. Napoli batte Juventus 1-0.

Napoli-Juventus, il commento a caldo di Insigne

Così al termine della gara Lorenzo Insigne ai microfoni di Sky Sport:«Siamo contenti per il risultato  e per la prestazione che ès tata una prestazione da squadra. Ci siamo compattati e siamo riusciti a portare questo risultato importante a casa. Quest’anno non stiamo facendo bene come lo scorso, abbiamo avuto tanti problemi. Non è facile ma dobbiamo giocare ogni tre giorni e guardare avanti. Rigore? Ero sereno,mi dispiace per quello che è accaduto in Supercoppa. 101 gol una grande emozione, la dedica a mia moglie e ai miei compagni.»

Leggi anche: Juventus, infortunio Arthur: il problema è il dolore

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads