Napoli-Inter 1-1, Gattuso: “Tanta qualità. Non penso al rinnovo”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Il Napoli vola in finale di Coppa Italia, con l’1 a 1 di stasera che non basta all’Inter. Molto bene i nerazzurri nel primo tempo, spenti un po’ dal pareggio improvviso di Dries Mertens, nuovo recordman di gol della storia del club partenopeo.

LA PARTITA

Pronti, via e subito vantaggio per l’Inter. Al 3′ Eriksen batte un calcio d’angolo insidioso a rientrare, con la palla che supera Ospina, ingannato forse da una leggera deviazione. I nerazzurri sembrano muoversi meglio e al 16′ Candreva ci prova con un ottimo tiro a giro dal limite dell’area, di poco alto sopra la traversa. Entrambe le squadre si spingono in attacco, ma gli ospiti riescono a superare molto più facilmente la difesa avversaria. Ancora pericoloso l’Inter al 32′ con il colpo di testa di Lukaku, parato dal portiere azzurro, che si distende molto bene. Ospina di nuovo protagonista al 40′, con il salvataggio sul tiro di Candreva da distanza ravvicinata. Nell’azione successiva il Napoli sfrutta una delle poche occasioni importanti, con un contropiede micidiale rifinito da Dries Mertens. Pareggio degli azzurri al 41′.

Inter più stanco ad inizio di secondo tempo e Napoli con più convinzione sia in fase offensiva che in fase difensiva. La difesa nerazzurra sembra più debole e al 64′ ci prova Insigne con un tiro rasoterra da fuori. Para facile Handanovic. Poche occasioni nella seconda frazione di gara, con l’Inter a caccia di un gol. I nerazzurri ci vanno vicino al 75′ con il subentrato Sanchez, che sfiora il palo con un ottimo diagonale rasoterra. Super Ospina torna a salvare il Napoli dopo un’azione fantastica dell’Inter. In seguito ad un errore degli azzurri, i nerazzurri arrivano al limite con Eriksen, dopo una fitta rete di passaggi. ma il danese viene fermato dal portiere colombiano.Assedio finale dell’Inter

 

MARCATORI: 3′ Eriksen(IN); 41′ Mertens(NA)

DICHIARAZIONI POST-PARTITA: GENNARO GATTUSO

Sulla scomparsa della sorella dell’allenatore:

“Dedico questa vittoria a tutta la mia famiglia e a mia sorella. Grazie ai ragazzi per questa partita”

Sulla gara

“Siamo una squadra che ha tantissima qualità. Oggi abbiamo provato ad essere più offensivi, ma non siamo ancora pronti. Sappiamo soffrire, ma il primo gol l’abbiamo regalato. Sbagliato il posizionamento”

Sulle difficoltà

“Dovevamo cambiare spesso il gioco, e il primo tempo non abbiamo giocato bene”

Sulla convinzione

“La squadra lavora bene. Il livello è molto alto e se riusciamo a fare bene entrambe le fasi possiamo toglierci molte soddisfazioni”

Sul rinnovo

“Io voglio vivere tutto in modo tranquillo e non penso ai soldi. Se mi chiude la vena e sbrocco me ne vado a casa”

Sul gol di Mertens

“Dopo quella rete ci siamo un po’ liberati. E’stato un periodo strano e per noi stare senza giocare per 3 mesi è stato complicato. Abbiamo perso tante migliaia di persone e anche stare senza tifosi non è facile. Rispetto per chi ci ha lasciato”

Sul feeling con Insigne

“Ho un buon rapporto con tutti e la permalosità la mettiamo da parte. Certe volte faccio fatica fare delle scelte perchè mi trovo bene con tutta la squadra”

Sulla finale

“Penso che affronteremo una grande squadra, ma ce la possiamo giocare. Dobbiamo fare una grande partita”

Fonte foto: Napoli

COMMENTA L'ARTICOLO