Montefusco: “Il Napoli non ha identità, giocando così si fa il male di Osimhen”

Fonte foto: Logo Napoli
Sorry! You are blocked from seeing ads

SEGUICI SU

L’ex calciatore e allenatore del Napoli, Vincenzo Montefusco, ha parlato ai microfoni di Radio Punto Nuovo per fare la situazione sugli azzurri e sulla sua rosa:

I centrocampisti sono quelli che fanno giocare tutta la squadra. Il Napoli era partito con un certo tipo di gioco, poi ha voluto cambiare. E’ una squadra senza identità, che l’ha smarrita totalmente rispetto alla scorsa stagione. Così facendo, si sta facendo il male di Osimhen: questo ragazzo, se ha bisogno di fare tanta tecnica individuale, lo limiti troppo. Il Napoli non gioca sulle qualità dei suoi calciatori. Io ho detto che il Napoli era alla pari di Juve ed Inter, ho provato a difendere Gattuso, ma se la reazione è stata quella vista ieri allora c’è da preoccuparsi. Sono contrario a questo gioco da dietro, Di Lorenzo un po’ di istruzione difensiva bisognerebbe fargliela. L’unica cosa che non puoi migliorare è la velocità: tutte le altre qualità, tecnica compresa, la puoi migliorare. Un Montefusco che salvi il Napoli? No, io sono d’accordo a far continuare Gattuso, ma non deve fare il calabrese, non si deve intestardire. Ma, non devi dare alibi ai calciatori dicendo che la società punta alla Champions. Ieri non si possono subire 2 gol come quelli subiti. Lobotka? Un centrale che prende la palla e si fa sette giri attorno al pallone…Il Napoli non ha ancora ogni calciatore al proprio posto“.

FONTE: www.tuttojuve.com

 

LEGGI ANCHE: Khedira, parla l’allenatore: “E’ un grande giocatore, ma per essere titolare c’è bisogno di correre”

LEGGI ANCHE: Cagliari, non solo Di Francesco: si pensa anche al ritorno di Capozucca

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads