Mondiali 2018- gruppo E : Brasile al fotofinish, abbattuto il muro Costarica

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Vince la “Seleçao” che dopo una partita dominata riesce a sbloccarla solamente nei minuti di recupero, decisivo nell’extra time Coutinho, firma finale di Neymar; resiste per 90 minuti il Costarica ma alla fine crolla, finisce 2-0. Centroamericani eliminati.

A San Pietroburgo va di scena la seconda giornata del gruppo E, il Brasile, chiamato alla vittoria dopo il pareggio nella gara d’esordio con la Svizzera, affronta il Costarica. Il ct Tite si affida alla classe di Neymar, recuperato dopo i problemi fisici della vigilia, ma è costretto a rinunciare a Danilo, al suo posto sulla corsia di destra Fagner. Il Costarica del ct Oscar Ramirez risponde con un cauto 5-4-1.

Bastano pochi minuti per capire quale sarà poi il tema tattico della gara, il Brasile fa gioco, il Costarica attende con pazienza dietro la linea del pallone pronto a sfruttare gli errori avversari per poi ripartire. La strategia degli uomini in maglia bianca sembra anche funzionare, primi trenta minuti che passano e l’unica azione degna di nota è proprio per gli uomini di Ramirez. Gamboa parte velocissimo sulla fascia destra, cross basso dove arriva Borges che sbaglia calciando dall’altezza del dischetto di rigore. Per il resto un Brasile un pò in difficoltà, qualche tentativo poco pericoloso di Marcelo prima e di Neymar dopo, un gol giustamente annullato a Gabriel Jesus per netto fuorigioco e nulla più, il primo tempo finisce 0-0.

Seconda frazione di gioco e Tite mette subito mano alla formazione, fuori Willian e entro Douglas Costa. Il Brasile sembra recepire il messaggio del proprio allenatore e parte subito forte, 49′ minuto colpo di testa di Jesus che si stampa sulla traversa a Navas battuto, l’azione continua con Coutinho che calcia a botta sicura, Duarte riesce a deviare in calcio d’angolo in maniera fortunosa con la palla destinata a varcare la linea di porta.

Continua però il forcing brasiliano. Minuto 56 Paulinho trova Neymar in area, grande risposta di Navas. 72′ ancora il numero 10 approfitta di uno sbaglio nell’impostazione della difesa avversaria, si invola ma il tiro a giro finisce troppo largo. Sei minuti dopo sempre Neymar protagonista, sterzata in aerea di rigore e trattenuta di Gonzalez, l’arbitro Kuipers prima assegna il rigore poi, dopo aver visto le immagini al VAR, torna sui suoi passi e annulla la decisione. Tante proteste per i brasiliani che iniziano ad innervosirsi, ammoniti Neymar e Coutinho e minuti finali che passano fra le tantissime perdite di tempo del Costarica.

Non si gioca praticamente più e allora inevitabile il maxi recupero, sei minuti. Il Brasile ci prova di rabbia e quando tutto sembrava perso ecco che arriva la zampata decisiva di Coutinho. Sponda di testa di Firmino, Jesus la smorza e lascia la sfera per il calciatore del Barcellona che da pochi passi infila sotto le gambe di Navas. 1-0 Brasile e incubo scacciato per la “Seleçao”. Il Costarica si sfalda e c’è tempo anche per il due a zero firmato Neymar su assist di Douglas Costa.

Vince meritatamente il Brasile anche se il muro bianco alzato dai costaricani ha messo in seria difficoltà i sudamericani. Alla fine la spunta l’estro e la classe degli uomini di Tite che ora, in attesa della gara di stasera tra Serbia e Svizzera, puntano al primo posto del girone E. Buona gara difensiva del Costarica ma non basta, centroamericani che salutano così la competizione con una giornata di anticipo.

Il tabellino.

Brasile-Costa Rica 2-0

Marcatori: 90′ Coutinho, 95′ Neymar

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Fagner, Miranda, Thiago Silva, Marcelo; Paulinho (68’ Firmino), Casemiro; Willian (46’ Douglas Costa), Coutinho, Neymar; Gabriel Jesus (90′ Fernandinho). Ct. Tite

Costa Rica (5-4-1): Keylor Navas; Gamboa (75′ Calvo), Gonzalez, Acosta, Duarte, Oviedo; Venegas, Borges, Guzman (83′ Tejeda), B. Ruiz; Urena (54′ Bolanos). Ct. Oscar Ramirez

Arbitro: Kuipers (Olanda)

Ammoniti: 81’ Neymar, 81’ Coutinho

COMMENTA L'ARTICOLO