Milan,Biglia out fino al 2019: ecco perchè Montolivo è il sostituto ideale

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Dopo aver saltato la partita di mercoledí contro il Genoa, Lucas Biglia,il cuore del centrocampo rossonero, non giocherá ,presumibilmente ,fino a gennaio per una lesione al polpaccio. L’argentino stava facendo un ottimo inizio di stagione ,tornando a fornire eccellenti prestazioni,come ai tempi della Lazio. Il Milan aveva ritrovato un importantissimo elemento della sua rosa,che ha garantito una buona chiusura delle linee e una pulita gestione della palla. Purtroppo da un po’ di tempo il centrocampista aveva risentito parecchi dolori,e infatti è arrivata la temuta stangata. Il giocatore stará fermo per almeno 8 settimane, lasciando perciò il suo posto ,libero, per almeno 12 partite.

Incombe così un dilemma complesso per Gattuso,cioè come sostituire un pezzo così fondamentale della sua rosa. Le alternative piú quotate sarebbero Bakayoko,Bertolacci e Montolivo. Il francese dovrebbe partire titolare contro l’Udinese,anche se le sue prestazioni fino ad ora sono state tutt’altro che convincenti. Rino vuole dare piú occasioni all’ex Chelsea ,sostenendo, probabilmente, che si debba ancora adattare alla squadra e al campionato. Gli altri due,invece, sicuramente non hanno problemi di inserimento ,dato che fanno parte della squadra da parecchi anni. Ma tra i due, quello che sembra piú in grado di sostituire Lucas Biglia,sembra Riccardo Montolivo. L’ex capitano del Milan è stato spesso criticato per la sua lentezza nel gioco,ma elogiato per altre qualitá ,come la buona chiusura delle linee di passaggio e l’ottimo tiro. Due caratteristiche che servirebbero molto nella posizione del campo,che andrebbe a ricoprire. Il centrocampista ha inoltre ,da sempre,dimostrato un grande attaccamento alla maglia e impegno nelle partite da lui giocate col Milan. Dunque,se in questo momento Gattuso sta cercando una soluzione immediata,Montolivo rappresenta la scelta ideale ,per affrontare le prossime partite. L’obbiettivo è mantenere il quarto posto e l’ex capitano è pronto a battersi per questo.

COMMENTA L'ARTICOLO