Foto: screenshot video Premium Sport

Le parole di Arrigo Sacchi sulla sconfitta del Milan in Champions

2 partite e 0 punti. Il cammino dei rossoneri in Champions League non è iniziato nel migliore dei modi dal punto di vista dei risultati, ma ci sono state comunque 2 ottime prestazioni contro Liverpool e Atletico Madrid. Se il 3-2 di Anfield è il punteggio finale meritato dai Reds, la sconfitta in rimonta di San Siro contro Simeone è stata inevitabilmente condizionata dagli errori arbitrali. L’ex allenatore del Milan Sacchi non ha però gradito il comportamento della squadra dopo l’espulsione di Kessie, ritenendo sbagliata la scelta di difendere senza ripartire:

“Contro l’Atletico, il Milan di Pioli stava giocando un football bello, coraggioso e di livello internazionale, ma purtroppo nel momento di difficoltà ha disconosciuto la propria impostazione tattica e ha fatto catenaccio formando una linea difensiva di sei giocatori con due centrocampisti intenti a filtrare ogni pallone. Forse la miglior difesa per Pioli sarebbe stata mantenere la stessa organizzazione con una punta in meno (4-3-2), così l’avversario avrebbe dovuto pensare anche a difendersi. Alla fine i ragazzi di Pioli hanno perso non meritando, ma ancora una volta il tatticismo italico non li ha aiutati. Pioli è una persona intelligente e spero che non cada più nell’errore. Pur sconfitti, i rossoneri hanno dimostrato di essere competitivi con l’Atletico. Il cammino è lungo, ma si può sperare. Quanto a Kessie, forse non rende come l’anno scorso per un problema contrattuale: se così fosse, o si definisce l’accordo o si lascia il giocatore fuori squadra”.

Fonte dichiarazioni: MilanNews

Milan-Atletico Madrid, parla Bergonzi: “Cakir? Va assolutamente fermato il rigore non c’era”

Articolo precedenteBologna, cena tra Saputo, dirigenza e Sinisa. Ottica Lazio: out Soumaoro e Sansone
Articolo successivoSampdoria, sospensione cautelare del ds Osti