Milan, Pioli: “Manduzkic è convocato, può giocare anche con Ibra. Gasperini? Polemiche non ci riguardano”

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Atalanta in programma a San Siro alle 18:00. Queste le parole riportate da tuttomercatoweb.com:

SULL’ATALANTA: “Siamo consapevoli delle nostre qualità e abbiamo grande rispetto per i nostri avversari. Sono molto forti, non serve fargli complimenti. Hanno fatto un percorso incredibile sfiorando anche la semifinale di Champions League. Se non hanno vinto le ultime partite è solo perché il campionato è molto competitivo, sono una squadra molto forte e domani metteranno in campo le loro qualità e noi dobbiamo fare altrettanto. Sarà una partita fisica e intensa. Dobbiamo provare a vincere. Pensiamo solo a domani contro l’Atalanta poi penseremo al Derby, è un’altra competizione. Il 5-0 subito dall’Atalanta l’abbiamo superato già in Cagliari-Milan, domani tappa intermedia per arrivare tra i primi quattro“.

SU THEO: “Sono soddisfatto del rientro di Theo, Dalot lo può sostituire egregiamente ma lui ci dà grande qualità in entrambe le fasi“.

SU MANDZUKIC: “Mandzukic si è allenato bene, si è inserito subito, ha mentalità europea. Fisicamente l’ho trovato molto bene, non gioca da parecchio ma si è presentato tirato e voglioso. Lo mettiamo subito dentro e non lo faremo lavorare 3/4 settimane, domani sarà già convocato. Può giocare anche insieme a Ibrahimovic, deve trovare ritmo e condizione, vogliamo avere alternative valide e non dare punti di riferimento agli avversari. Mi ha detto che giocherà dove può aiutarci a vincere, aspetteremo di capire le sue condizioni. Quando avremo tutti a disposizione vedremo“.

SUL MERCATO: “Ringrazio la società per il mercato che sta facendo ma il nostro obiettivo non cambia, vogliamo arrivare tra le prime quattro. Ci sono sette squadre in lotta. La società ha fatto degli sforzi e alzando il livello saremo ancora più pronti e ambiziosi“.

SUI RIENTRI DOPO IL COVID-19: “Rebic e Krunic sono felici di essere tornati e non vedono l’ora di tornare. Sono stati fuori due settimane ma torneranno presto“.

SULLE DICHIARAZIONI DI GASPERINI: “Gasperini dice che ci fischiano molti rigori? Giochiamo un calcio offensivo ed è normale ottenere tanti rigori, abbiamo preso anche tanti pali… Ma non voglio entrare in queste discussioni perché ho rispetto per gli arbitri, fanno il meglio possibile. Pensiamo alle nostre prestazioni. Anche per quanta riguarda i giorni di riposo non ne voglio parlare, siamo la squadra del campionato che è scesa maggiormente in campo quest’anno, per noi è un piacere giocare ogni 3 giorni“.

SU TOMORI: “Tomori lo abbiamo scelto perché è veloce, aggressivo e legge bene le situazioni. L’ho visto solamente in video ma ci ha dato buone impressioni. Bisognerà conoscersi meglio, gli daremo tempo“.

SU CALABRIA: “Calabria sta lavorando benissimo, si è meritato la mia fiducia. L’anno scorso è stato penalizzato dalle mie scelte ma ha continuato a lavorare al massimo e a credere nelle sue qualità. Ha dimostrato di essere un calciatore intelligente e di avere ampi margini di crescita“.

SU BRAHIM DIAZ: “Diaz è molto forte, ha un grande controllo e dribbling. Credo la sua posizione sia quella del trequartista ma può giocare anche esterno“.

SU LEAO: “Leao può essere un fattore in ogni partita, ultimamente sta giocando più da attaccante, pensa a segnare e giocare in area ma ovviamente può partire anche largo, ha dribbling e velocità“.

SULLE DIFFERENZE CON L’ANNO SCORSO: “Rispetto all’anno scorso siamo più convinti dei nostri mezzi e delle nostre qualità, soprattutto grazie ai risultati e alle prestazioni. Guardiamo solo noi stessi, possiamo ancora migliorare tanto. Ci sono tante squadre in lizza per i primi quattro posti e lo scudetto. “.

LEGGI ANCHE: Gasperini presenta Milan-Atalanta: “I rossoneri hanno scombussolato tutti. Domani partita molto attesa”

LEGGI ANCHE: Fenerbahce, stagione finita per l’ex Roma Perotti: “Mai visto un infortunio simile in un calciatore”

LEGGI ANCHE: Arsenal, si chiude il colpo Odegaard dal Real Madrid: i dettagli

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads