Milan, Pellegatti: “Quando si parla di Tatarusanu la memoria è indirizzata a senso unico”

Foto: profilo Twitter Milan

Nel suo editoriale per milannews.it, il giornalista Carlo Pellegatti ha parlato di Ciprian Tatarusanu, portiere del Milan: “Contro il Porto a San Siro il Milan non ha fatto benissimo. Senza il formidabile intervento di Tatarusanu sul colpo di testa ravvicinato di Grujic, i rossoneri sarebbero fuori. Si, perche’ la memoria ,quando si parla del portiere rumeno, è indirizzata a senso unico. Tutti si ricordano l’uscita sbagliata contro la Roma, una a Bologna, l’errore di sabato al “Franchi”. Pochi vogliono ricordare le prodezze di Praga, nel derby di Coppa Italia, nel match dell’Olimpico contro la Roma. Signori, non avesse fermato il penalty di Lautaro, oggi saremmo solo a +1 sull ‘Inter. Da commiserare anche gli attacchi feroci contro Gabbia, ragazzo splendido, professionista esemplare, difensore di livello e di prospettiva. Con un sola… colpa. Quella di non giocare spesso e dunque di trovare logiche difficoltà quando viene impiegato. Un giocatore che indossa la maglia rossonera deve essere rispettato, incitato e applaudito. A prescindere. Sempre!“.

LEGGI ANCHEMilan, parla Ibrahimovic: “Ho dolori ovunque ma l’adrenalina mi aiuta a combattere”

LEGGI ANCHEVerso Atletico Madrid-Milan, parla Pioli: “Griezmann? La squadra di Simeone è comunque una squadra competitiva”