Milan-Napoli 1-1, Pioli: “Stiamo lavorando bene. Su Piatek…”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Milan e Napoli si dividono la posta in palio in questo big match di sabato. Meglio i rossoneri nel primo tempo, con i partenopei che crescono nella fase finale del match. Meraviglioso il ritorno tra i titolari di Jack Bonaventura , che ha siglato il magnifico gol del pareggio

LA PARTITA

Inizio di partita generalmente equilibrato, con il Milan leggermente piú pericoloso in attacco. Il match cambia con il vantaggio improvviso del Napoli al 24′, grazie alla rete di testa di Lozano in ribattuta , dopo una traversa di Insigne. Il Milan risponde subito peró con il gol magnifico di Bonaventura al 29′, che da fuori pennella una traiettoria imprendibile. La partita é viva e prima il Napoli ha un’occasione con Callejon in contropiede , poi il Milan con un cross da sinistra sfiora il vantaggio con Hysaj che rischia l’autogol. La prima frazione finisce con la rete mangiata da Rebic di testa e l’intervento di Donnarumma su Lozano, in posizione dubbia

Il Napoli riparte all’attacco, sfiorando il nuovo vantaggio con una girata di Koulibaly. E’ il Milan però ad avere il pallino del gioco, con il Napoli che prova a sfruttare le ripartenze. Su un contropiede Insigne manca il gol, chiudendo troppo il tiro. Ma l’occasione più importante del secondo tempo ce l’ha il Milan con Piatek, che spreca un cross basso di Theo Hernandez, calciando male addosso a Koulibaly. Il Napoli cresce nella fase finale del match, e cinge d’assedio la porta di Donnarumma. Tra le occasioni di Mertens e Allan, però, i partenopei non riescono a trovare il gol vittoria

MARCATORI: 24′ Lozano(NA) , 29′ Bonaventura (MI)

DICHIARAZIONI POST-PARTITA: STEFANO PIOLI

Sulla partita

Ero sicuro che avremmo fatto la prestazione, perchè nelle ultime settimane abbiamo lavorato bene. I subentrati hanno fatto bene. Peccato non aver fatto il gol vittoria

Sulle assenze e lo spirito

“Ho trovato molta disponibilità sin dall’inizio. Ci vuole tempo, ma lo spirito mi piace. Oggi ci è mancato il gol per gli episodi e non per la prestazione”

Sui problemi classifica e Piatek

“Piatek ha lavorato tanto per la squadra e ha avuto due palle gol. Gli attaccanti vanno a periodi e deve continuare a crederci. Sono soddisfatto, ma deve metterci impegno”

Sulla squadra

“45 giorni sono pochi per chiarire le proprie idee alla squadra. Ho portato dei concetti diversi, ma i ragazzi sono stati molto bravi. Purtroppo siamo a Dicembre e dobbiamo cercare punti. Il calendario non ha aiutato, ma ce la siamo sempre giocata. E’ importante lavorare sempre da squadra

Su Bonaventura

“Jack è un giocatore intelligente. Ho bisogno di calciatori che si sappiano muovere. Lui sa sempre quando e come giocare e aggredire”

Sulla condizione mentale

“Non possiamo stare calmi per la classifica. Stiamo rispondendo bene, ma dobbiamo soltanto crescere”

 

Fonte foto: IlMattino.it

COMMENTA L'ARTICOLO