Milan, Hubner: “Il rigore su Leao non c’era. Romagnoli? Trattamento ingiusto”

Le parole dell’ex calciatore Dario Hubner ai microfoni di Milan TV

Il Milan è tornato a vincere dopo 4 partite. Contro la Roma i rossoneri hanno inoltre ricominciato a segnare su azione, con il gol del 2-1 finale di Rebic; l’ultima rete non su palla inattiva era stata siglata sempre dal croato nel 4-0 contro il Crotone. Dario Hubner, allenatore ed ex calciatore, ha parlato della situazione della squadra di Pioli, spiegando il periodo di sbandamento tra Spezia e Inter. Ecco le sue parole:

Sul gol di Rebic:

“È stato bravo a tenerla bassa. Mi piace in alcune situazioni, e in altre mi fa impazzire dal nervoso. Certe volte sembra che non sia concentrato. Giocatori così però ti possono cambiare la partita, bisogna tenerli”.

Su Romagnoli:

“Il Milan sta giocando bene da un anno e più. Non mi piace come sta venendo trattato Romagnoli, sta venendo crocefisso. Non mi sembra giusto dimenticare quello che ha fatto. Mi dà fastidio, mi metto nei suoi panni. Per due settimane la gente non può cancellare tutto quello che ho fatto. Ora è fuori condizione e il mister gli avrà dato un po’ di riposo. Ci sta che un giocatore vada in difficoltà fisicamente, ma attaccarlo così mi sembra fuori luogo”.

Su Pioli:

“Pioli sta facendo un grande lavoro in fase tattica offensiva. Se guardiamo tutti i giocatori vanno in attacca e tutti provano a tirare in porta. Ci sono tantissime soluzioni, la fortuna di adesso è che ora c’è il VAR, c’è la possibilità di dare giustamente il rigore subito se all’arbitro sfugge qualcosa.

Sul contatto Karsdorp-Leao in area di rigore:

“Sono due giocatori che stanno correndo, per me questo non è rigore. Il difensore corre e non è che vuole fare fallo. Il contatto c’è, ma mi sembrano rigori da non dare”.

Un commento sul Milan in questo momento?

“Deve essere orgoglioso di quello che ha fatto. L’obiettivo principale credo che sia la Champions, andando avanti così credo che lo otterrà. Pioli sta lavorando bene”.

Fonte dichiarazioni: MilanNews

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads