Milan, Calhanoglu: “Se il Bayern mi chiama accetto. Sul saluto militare…”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Le parole di Hakand Calhanoglu ,grande assente per il match tra Milan e Napoli di sabato, ai microfoni di Sport Bild

Sulla Bundesliga:

“Sono cresciuto in Germania, ma mi piace poter parlare con le persone in italiano. Da un punto di vista sportivo, ovviamente, è un obiettivo poter giocare per il Bayern Monaco, il Borussia Dortmund o un altro grande club in Germania”.

Sul saluto militare:

“Era solo un saluto ai nostri militari. Come calciatore, alla gente non piace parlare di politica. Con quel saluto volevamo motivare i nostri soldati per poter tornare sani e salvi. Non era affatto un segno politico o una provocazione. Tutti amiamo la pace”.

Sull’interesse del Bayern Monaco nel 2014:

“È stato importante che mi abbiano cercato, ma a quel tempo le posizioni in fascia con Arjen Robben e Franck Ribéry erano consolidate e loro erano amatissimi anche dal popolo. Per me sarebbe stato difficile. Se il Bayern tornasse da me ad un certo punto, allora certamente non direi di no”.

 

Fonte foto: Calciomercato.com

COMMENTA L'ARTICOLO