Milan-Bologna, l’esame per i rossoneri passerà da un secondo tempo di fuoco

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Il match di sabato sera tra Milan e Bologna nasconde statistiche intriganti, che parlano di tante reti e ritmi alti

Un esame da non fallire. Sarà questo per i rossoneri la partita di domani contro il Bologna. Un San Siro vuoto sarà il teatro di questo match importantissimo per la squadra Pioli, che vuole arrivare al meglio alla partita più importante della stagione, cioè quella contro il Sassuolo a Reggio Emilia. Ma il Milan può e deve giocare questa partita anche con il pensiero e l’ambizione di poter superare Napoli e Roma. Nell’ultima giornata proprio la squadra di Mihajlovic, che ha assunto la posizione di “giudice” per l’Europa League, è riuscita a fermare i partenopei, rischiando anche di portare a casa i 3 punti nel finale. Gli uomini di Gattuso sono attesi da una sfida insidiosa contro un Udinese di qualità, che ha mantenuto la porta inviolata contro la Lazio nella 33 esima giornata, portando a casa un punto fondamentale. La distanza di 4 punti dalla Roma sembra difficile da colmare per il Milan, ma il big match di domenica sera tra i giallorossi e l’Inter potrebbe essere cruciale per la corsa degli uomini di Pioli. Per molte motivazioni, perciò, i rossoneri dovranno dimostrare la loro forma smagliante nella partita contro il Bologna, per portare a casa 3 punti e iniziare a vedere meglio quel quinto posto tanto desiderato, in questo momento, da Stefano Pioli.

SARA’ UN SECONDO TEMPO FOLLE

E’ probabile che tutti i 90 minuti saranno divertenti e vivaci, con 2 squadre molto propositive, soprattutto dopo il lockdown. Ma se andiamo a guardare le nostre amate statistiche, strumenti precisi e talvolta spietati, ci possiamo aspettare un secondo tempo di fuoco. Sono 3 i dati che ci interessano maggiormente. Il primo riguarda il Milan, che ha vinto le ultime 3 partite in casa, segnando però tutti i gol negli ultimi 45 minuti. 2 contro la Roma, 3 contro il Parma ieri sera e addirittura 4 contro la Juventus. Le altre 2 statistiche importanti sono relative ai recenti scontri tra le due squadre. Il Bologna non ha subito gol dal Milan nel primo tempo in 5 delle ultime 7 partite di Serie A contro i rossoneri e 4 degli ultimi 6 scontri diretti a San Siro hanno visto la prima frazione terminare 0-0. E considerando il fatto che nelle partite delle due squadre vengono segnate solitamente molte reti, con Over 2.5 in tutti gli ultimi 4 match escludendo Bologna-Napoli, ci aspettiamo che questo carico di gol si andrà a riversare sulla seconda parte della gara. Sabato sera avremo le risposte sul campo, risposte che la banda di Pioli vuole confermare, avere con il coltello tra i denti, perché dall’altra parte c’è una squadra che ringhia forte come il cuore del suo allenatore.

Milan, Ibrahimovic a Sportweek: “Non so chi sia Rangnick”

Bologna, Poli ritorna a San Siro

Fonte foto: Twitter Milan

COMMENTA L'ARTICOLO