Marco Tardelli: “Il calcio italiano è noioso, il possesso palla e gli ultratrentenni il nostro problema”

Sorry! You are blocked from seeing ads

Marco Tardelli, sulle pagine della Stampa ha parlato dell’attuale situazione del campionato italiano. Secondo l’ex centrocampista della Juventus, il problema deriverebbe dal fatto che gli avversari delle squadre italiane giocano a calcio senza lamentarsi, esprimendosi con i piedi e non con le parole. Altro tema affrontato dal Campione del Mondo 1982 è la tanto chiacchierata “costruzione dal basso”. Il possesso palla iniziato dal portiere e seguito da una serie lunghissima di passaggi per Marco Tardelli è noiosa vista la pochezza del livello tecnico. Altro punto analizzato è la facilità con le quali le squadre europee sfornano giovani giocatori lanciati fin da giovani in prima squadra, a differenza nostra dove continuiamo a comprare giocatori ultratrentenni.

LEGGI ANCHE: Tardelli: “Io vicino alla Juve? Vi svelo un retroscena” 

Clicca QUI per vedere una intervista a Marco Tardelli.

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads