Marani sulla Juve: “Sono dispiaciuto per Pirlo, doveva fare un altro percorso. Lo scudetto segue Marotta”

Fonte foto: profilo twitter matteo marani
Sorry! You are blocked from seeing ads

Il giornalista Matteo Marani ha commentato dagli studi di Sky Sport 24 la sconfitta della Juventus di ieri pomeriggio contro il Benevento:

“La Juve mi sembra una squadra svuotata, priva di elettricità e di tutti gli elementi che fanno una squadra. Nella prima settimana che hai libera, fai questa prestazione: al di là del risultato, chi deve dare elettricità? L’allenatore. Io sono dispiaciuto per Andrea Pirlo, sono convinto che dovesse fare un altro percorso. Doveva andare in Under 23, maturare. È simbolico che abbia perso contro Inzaghi: cinque anni fa era partito dal Milan, è dovuto ripartire. Ha saputo trasmettere alla squadra una carica che non vedo in questa Juventus e non vedo in Pirlo. Ma non è colpa di Pirlo: non mi piace prendermela con la parte debole. È chiaro che in questo momento pesi lo storytelling sul Maestro, chiaramente ispirato dall’alto. Non vorrei che ora si scarichi tutto su Pirlo perché le responsabilità partono dall’alto e da lontano. Se mandi via Allegri ti serve un allenatore di primo piano, un Guardiola, Klopp, Pochettino. Hai preso Sarri in emergenza, poi a un certo punto hai presentato Pirlo all’Under 23 e una settimana dopo per la prima squadra. Ma che messaggio è? Io ho sempre pensato che la Juve potesse tornare in corsa per lo scudetto, ieri ha dato un assist all’Inter. E se dovesse sbagliare anche altre cose, a partire dal recupero col Napoli, che parliamo di una società indebitata. Che non ha più Marotta: lo scudetto lo segue da Torino a Milano. È un caso oppure no?”

Fonte: TuttoMercatoWeb

Leggi anche: Cucchi sulla Juventus: “Troppa fretta nel liquidare Sarri e Allegri. In questo calcio è impossibile progettare”

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads