Lippi: “Inter-Juventus incide a livello mentale. Entrambe dipendenti da un solo uomo”

Fonte foto: Profilo Twitter Marcello Lippi

SEGUICI SU

Marcello Lippi, ex allenatore fra le altre di Juventus e Inter, è stato intervistato da TuttoSport proprio in vista del Derby d’Italia previsto per domenica sera. “Inter-Juve inciderà soprattutto a livello mentale, vincere o perdere influisce sulla crescita mentale. A livello di punti invece cambia poco, anche dovessero vincere i nerazzurri le partite restanti sono comunque tante per poterla considerare una sentenza sul discorso Scudetto. La scelta di Andrea Agnelli di affidare la panchina a Pirlo non credo sia stata un azzardo ma più che altro una scommessa. Andrea sta apportando cambiamenti radicali, contro l’Inter sarà una bellissima sfida. L’unico difetto delle due squadra forse è che entrambe sono dipendenti da un solo calciatore: Romelu Lukaku da una parte e Cristiano Ronaldo dall’altra“. Queste le parole di Marcello Lippi, ex CT della Nazionale italiana, riportate da alfredopedulla.com.

LEGGI ANCHE: Inter-Juventus, la classifica dei calciatori con il valore di mercato più alto

LEGGI ANCHE: Calciomercato Inter, nuovo sondaggio per van de Beek: due le ipotesi

LEGGI ANCHE: Juve, tanti i giocatori in prestito: solo Perin sicuro della riconferma

COMMENTA L'ARTICOLO