Lazio, deferita la società insieme a Lotito e due medici per il caso tamponi scoppiato a novembre

SEGUICI SU

Dall’ANSA si apprende che il procuratore federale Giuseppe Chinè ha deferito la società Lazio, Claudio Lotito ed i medici Fabio Rodia e Ivo Pucini per violazione dei protocolli sanitari anti-Covid varati dalla FIGC. Le violazioni riguardano la mancata comunicazione alla Asl della positività di Immobile (verificata prima delle gare con Bruges e Zenit) e il mancato rispetto dell’isolamento di 10 giorni previsto in tali circostanze: il bomber laziale si allenò con il gruppo nei giorni successivi alla positività e partì con il gruppo per la trasferta di Torino del 31 ottobre

COMMENTA L'ARTICOLO