Durante il post partita di Bologna-Lazio, il tecnico biancoceleste Maurizio Sarri ha commentato ai microfoni di Sky la partita persa 3-0 dai biancocelesti contro il club allenato da Mihajlovic. La sua analisi del match:

STANCHEZZA – «Siamo arrivati scarichi, non solo fisico ma anche mentale. Le seconde palle erano tutte loro. Dobbiamo capire perché siamo arrivati così, ma il tutto va dimenticato velocemente. Quando giochi così tanto sono stanchi tutti. Insomma, è l’ambiente che si scarica mentalmente. Questa è una questione di mentalità. Al momento questo è un qualcosa che ci manca e che va costruito».

LUIS ALBERTO E MILINKOVIC – «Il rendimento di Luis Alberto e Milinkovic dipende in gran parte da loro. Devono diventare centrocampisti totali e al momento peccano soprattutto in fase difensiva, perché sono molto abituati a stare palla al piede».

SQUADRA – «Qualche criticità c’è, ma occorre parlarne nello spogliatoio. Però è difficile avere problemi già a ottobre. Complicato giocare dopo così poco tempo, ma dovevamo esser diversi. Ci stava una partita persa perché nel finale ti manca la benzina, ma eravamo scarichi fin dall’inizio».

CENTROCAMPO – «Ho visto pochi movimenti senza palla. La squadra si è chiusa gli spazi da sola. Sicuramente a Napoli c’erano giocatori più in grado di palleggiare, ma questo centrocampo è anche molto tosto».

ROSSO ACERBI – «Questa era la classifica partita da espulsione. Purtroppo è stato un episodio frutto del nervosismo. Ma ripeto il rosso era preventivabile nel copione della partita».

Leggi anche: Calciomercato: gli occhi del Milan sono tutti per Núñez del Benfica, è sfida con Inter e Altetico. I dettagli

Articolo precedenteAmadeus: “Vi racconto Zlatan a Sanremo: sono rimasto sorpreso”
Articolo successivoBologna, Mihajlovic: “Vittoria che serviva, ma quando la Lazio subisce qualcosa dentro non mi fa esultare”