Lazio, caos tamponi. La spiegazione del dott. Rodia

Foto: logo Lazio

Caos tamponi in casa Lazio. Il Domani spiega che in merito al processo a cui dovrà sottoporsi il club dopo l’inchiesta condotta dalla Procura Federale, verrà preso a esame la scelta del laboratorio fuori regione da parte della società capitolina. Il dottor Fabio Rodia ha spiegato:

“Con particolare riferimento alle motivazioni per cui la S.S. Lazio si è rivolta a un laboratorio di Avellino per l’effettuazione dei tamponi, ha dichiarato che tale scelta è stata fatta in quanto nella regione Lazio non gli risulta che i tamponi molecolari possano essere effettuati da strutture private precisando, altresì, di aver solo richiesto alla S.S. Lazio che la struttura di Avellino fosse munita dei requisiti di legge”.

Fonte: TMW

LEGGI ANCHE: SERIE A, LE DESIGNAZIONI ARBITRALI DELLA 25° GIORNATA