L’Atalanta esce dalla Coppa Italia, Gasperini:”Squadra affaticata, Caldara positivo e ora guardiamo avanti”

L’Atalanta esce agli ottavi di Coppa Italia per mano della Fiorentina. A firenze i padroni di casa si impongono con un2 a 1. La fiorentina passa in vantaggio al 11′ con la rete di Patrick Cutrone. Nella ripresa l’Atalanta pareggia al 67′ grazie al formidabile Josip Ilicic ma è della fiorentina l’ultima parola. Infatti, i “viola” portano a casa il passaggio del turno grazie al goal di Pol Lirola al 84′. Per Giampiero Gasperini è la prima sconfitta del 2020.

Le parole di Gasperini

“La questione è che la squadra oggi mi sembrava affaticata perché non aveva recuperato bene dalla partita di Milano. E quindi non andava non nel modo abituale, qualche marcia sotto. Nonostante questo abbiamo avuto la possibilità di vincere la partita ma la Fiorentina aveva più energie di noi.”

Difesa sperimentale con Caldara e Masiello

“Abbiamo ballato un po’ nel 1° tempo però la partita di Caldara è stata comunque positiva. Nel 2° tempo abbiamo avuto alcune opportunità e abbiamo sbagliato parecchi goal abbastanza facili. Poi quando abbiamo pareggiato la partita sembrava che eravamo in condizione di poter vincere ma oggi avevamo poca energia. La fiorentina ha cercato e ha voluto vincere di più.”

Senza Gomez , Ilicic e Zapata è più difficile vincere?

“No, no perché poi sono entrarti nel 2° tempo e abbiamo avuto tutto il tempo per pareggiare. Nel 1° tempo qualche opportunità buona l’abbiamo avuta (ndr. Quella di testa di Pasalic). La differenza  è che nel 2° tempo siamo stati più precisi dietro e quindi abbiamo subito meno. A livello di occasioni da goal le abbiamo create anche nel primo tempo”.

Caldara

“A me è piaciuta la sua partita. io, quando è arrivato a Bergamo, pensavo che fosse più indietro sull’aspetto fisico. Chiaro che è da tanto tempo che non giocava più una partita. Però è un giocatore che si allena da due mesi e nei primi allenamenti e oggi l’ho visto bene”.

Prossimi obiettivi dell’Atalanta

“Cerchiamo di stare dentro a tutti gli obbiettivi anche la Coppa Italia per quanto cada alla viglia di partite più importanti. Oggi abbiamo cercato di rispettare l’impegno, abbiamo provato a superare il turno. Per il campionato credo che possiamo ripeterci e mantenere la posizione. Poi la Champions è una ciliegina a parte. Per oggi uscire in questo modo ci dispiace molto. I meriti vanno distribuiti con la società, con i giocatori. Il fenomeno dell’Atalanta va attribuito a tutti questi elementi.” 

 

Foto in evidenza, fonte: Twitter Atalanta B.C.