La Roma mette la terza, ma che spettacolo all’Olimpico

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

E’ successo di tutto all’Olimpico tra la Roma e il Napoli. Una gara spettacolare, ricca di emozioni ma che alla fine ha visto prevalere i giallorossi. Per la banda di Fonseca è il terzo successo consecutivo in una settimana. Niente male per una squadra ridotto all’osso da infortuni e squalifiche. Anche oggi il tecnico portoghese ha dovuto fare di necessità virtù, schierando il giovane turco Cetin in luogo dello squalificato Fazio. Qualche sbavatura per il giovane centrale, poi anche espulso nel finale per fallo da ultimo uomo. Sconfitta pesante per il Napoli di Ancelotti, che a tratti ha giocato un ottimo calcio ma che ha approcciato male gli inizi dei due tempi.

La Roma è scesa in campo molto più grintosa e vogliosa e, dopo una buona supremazia territoriale, ha sbloccato la gara con Zaniolo, con un gran gol. Kolarov ha poi fallito il rigore del raddoppio, facendosi ipnotizzare da Meret. E’ stato lo scossone che ha svegliato il Napoli dal torpore e da lì in poi si sono visti 20 minuti di grande calcio da parte dei partenopei. Un palo, una traversa e un paio di grosse occasioni sciupate, con la Roma che ha difeso il vantaggio con le unghie e con i denti fino all’intervallo. Ad inizio ripresa è ancora grande Roma però. I giallorossi pressano a tutto campo e trovano il raddoppio col secondo rigore di giornata, trasformato da Veretout. Poco dopo Kluivert coglie la traversa: sarebbe stato il tris. Poi nel finale Milik accorcia sfruttando un’indecisione di Cetin. Gli ultimi minuti sono vibranti, bellissimi. Si chiudono al 97′ con una punizione dal limite battuta da Milik e infrantasi sulla barriera. Alla fine festeggia la Roma, momentaneamente terza.

Credits: Jordan Veretout official Twitter account

COMMENTA L'ARTICOLO