La Lega Serie A insiste per il taglio degli stipendi

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Tagliare gli stipendi di marzo  dei calciatori e non riprendere allenamenti fino al 3 Aprile

Sono queste le due proposte che sono emerse dall’assemblea della Lega Serie A, che si è tenuta via call a causa dell’emergenza Coronavirus. Per quanto riguarda l’idea di non procedere al pagamento degli stipendi di marzo, i club di Serie A sembrano molto compatti in merito. Questa proposta è considerata una priorità e dovrà essere discussa con il presidente della FIGC, Gabriele Gravina. Nei prossimi giorni si cercherà di arrivare ad un intesa o una soluzione che possa essere condivisibile da tutti.

Meno compatto il discorso allenamenti

Situazione più instabile per quanto riguarda il fronte allenamenti. Rimane però ferma la decisione di tenere l’attività sportiva almeno fino al 3 Aprile, anche se la pressione del presidente Lotito è sempre più forte.

Foto: twitter FIGC

COMMENTA L'ARTICOLO