La Juventus affonda la Samp con CR7 e Dybala. Sarri:”Tridente? Dipende…”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

La Juventus vince in casa della Sampdoria nell’anticipo della 17° giornata di Serie A. I bianconeri dominano per un’ora e soffrono nel finale. Tre punti importanti in vista della Supercoppa Italiana.

Magia Dybala, la Juventus domina nel primo tempo, ma si fa raggiungere dalla Samp. Alex Sandro croce e delizia

La Sampdoria lascia pressoché totale iniziativa agli ospiti che hanno il totale dominio del campo. I bianconeri sbloccano inevitabilmente la partita al 19′, quando Alex Sandro serve Dybala in profondità; la Joya inventa un micidiale sinistro al volo che non lascia scampo ad Audero. Al 36′, il terzino brasiliano diventa protagonista in negativo: doppio errore in disimpegno che favorisce il gol di Caprari al 35′ per l’1-1. Poco male. Allo scadere, cross ancora di Alex Sandro, Ronaldo prende l’ascensore e fa 2-1.

La Samp si gioca il tutto per tutto nella ripresa

La Juve cerca più di gestire la partita nel secondo tempo. La Sampdoria si scuote nel tentativo di trovare il nuovo pareggio. I blu-cerchiati creano alcune situazioni pericolose nell’area di rigore juventina, ma mancano di precisione. La Vecchia Signora potrebbe affondare il colpo del k.o. con CR7 nel finale, ma il VAR prima e la mira imprecisa dopo, vanificano tutto. Nel recupero, doppio giallo per Caprari. La Juventus fa bottino pieno, buon viatico in vista della Supercoppa Italiana.

Sarri e Ranieri nel post-gara

Così l’allenatore bianconero Maurizio Sarri nel post-partita ai microfoni di Sky Sport:«Bellissimo il gol di Dybala e bellissimo quello di Ronaldo. Nel primo tempo bene, nel secondo siamo stati un po’ confusionari. Dispiace non averla chiusa prima. Higuaín? Bene nel primo tempo, poi è calato ma ci può stare. Rabiot? Oggi ha fatto bene ha un potenziale ancora da esprimere.»

Soddisfatto il collega Claudio Ranieri:«Siamo rimasti in partita fino ai minuti finali. C’è solo da fare i complimenti ai ragazzi. Poi Dybala e Ronaldo hanno fatto due gol capolavoro e la Juve ha sbagliato poco. Caprari mi serviva per schermare i due centrali, Gabbiadini risentiva ancora di un problema fisico, Quagliarella volevo metterlo ma ho dovuto sostituire Murru.»

FOTO: Twitter Juventus FC

COMMENTA L'ARTICOLO