Juventus-Roma, parla Allegri: “Abbiamo dato un segnale importante al campionato”

Juventus, l'allenatore Massimiliano Allegri in conferenza stampa
Foto: profilo Twitter Juventus

Al termine della partita vinta contro la Roma, ha parlato Allegri ai microfoni di Dazn rilasciando queste parole: “E’ un bel risultato, per la terza volta non abbiamo subito gol contro una squadra fisica e tecnica come la Roma. All’inizio abbiamo cercato di andare a prenderli alti, sono stati bravi e piano piano abbiamo cominciato a giocare. Un bel gol, bisogna ancora crescere e far meglio vicino all’area di rigore. Abbiamo tanti giocatori da contropiede, quando giochiamo la palla invece di addormentiamo un pochino. Abbiamo dato un altro colpetto alla classifica, adesso testa alla Champions. Stasera mancava Morata, De Ligt, Dybala e Rabiot ma quelli che sono andati in campo hanno fatto bene. Bene lo spirito, è normale che bisogna ancora migliorare. La fase di palleggio è migliore, bisogna saper accelerare”.

E’ tornata la Juve di Allegri?
“Szczesny oggi ha ridato alla squadra quello che è il suo valore, sta avendo una continuità di rendimento. Abbiamo giocato di squadra e per certi tratti della partita con un buon fraseggio, negli ultimi venticinque metri dobbiamo migliorare”.

Mourinho ha detto che spera che qualcuno riconosca i meriti della Roma.
“E’ stato complicato giocare contro la Roma, meritavano ampiamente il pareggio però sono partite che giochi sull’episodio. Quando giochi da squadra gli episodi vengono dalla sua parte, loro sono tra le migliori del campionato”.

Ha ritirato su Bernardeschi, Kean e De Sciglio che hanno vissuto una stagione complicata.
“Sono giocatori di qualità, quando vanno in campo devono essere sereni. De Sciglio lo conosco da dieci anni, ha fatto solo la metà della carriera che poteva fare. Se ha fatto questa carriera vuol dire che deve avere qualche limite perchè poi gioca delle grandi partite come stasera. Bisogna dare fiducia a questi calciatori”.

C’è la Champions e poi l’Inter, cosa significa arrivare a una sfida che può dire molto per la Juve?
“Tra le due era importante vincere oggi, vai ad un punto dal quarto posto. Dobbiamo cementare il passaggio del turno e poi ci prepariamo alla sfida di Milano”.

Leggi anche: Juventus-Roma, parla Mourinho: “Oggi posso fare solo i complimenti ai miei giocatori”