Juventus, Pirlo: “Dobbiamo cambiare la testa, non siamo stati concentrati. Non giudico il mio lavoro”

Sorry! You are blocked from seeing ads

La Juventus cade incredibilmente per 1-0 tra le mura amiche per mano del Benevento dopo una pessima partita degli uomini di Andrea Pirlo. La Juve vede allontanarsi definitivamente lo Scudetto e adesso dovrà guardarsi le spalle per difendere la zona Champions. Il tecnico bresciano ha commentato così la pesante sconfitta ai microfoni di Sky Sport:

SULLA PARTITA: “Non c’era troppa pressione, volevamo fare una partita migliore. Abbiamo fatto una partita brutta, sotto tutti gli aspetti. Giornata storta, nell’atteggiamento, nelle situazioni tecniche. La voglia era tanta di vincere, sapevamo che sarebbe stato difficile. Il Benevento si difende molto bene, ci voleva calma. Siamo stati frenetici invece, sbagliando tante scelte. Non siamo riusciti a portare a casa il risultato purtroppo. Dobbiamo continuare a credere allo scudetto, il nostro obiettivo non cambia. Dobbiamo cambiare la testa, la maglia va sempre onorata. Loro ti costringono a giocare male, è diventata brutta per la nostra frenesia. Non volevamo giocarla così. Ci ritroveremo per discutere della gara con tutti“.

SUL CENTROCAMPO: “Arthur ha commesso un errore non da lui, era più facile lo scarico su Szczesny. Il passaggio orizzontale è sempre un rischio. Non siamo stati concentrati, abbiamo fatto molti errori di leggerezza, non eravamo con la testa giusta per vincere“.

SUL DERBY: “Non bisogna sempre prendere uno schiaffo per poter reagire. Il Derby è lontano, prima analizzeremo questa e poi penseremo al Torino. Non mi giudico, lo fate voi quotidianamente”.

LEGGI ANCHE: Juventus, Paratici: “Siamo contenti del percorso che stiamo facendo. Può succedere di non vincere”

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads