Juventus, organizzato festino con 20 persone a casa Mckennie: presenti anche Dybala ed Arthur. Violate norme anti-Covid

Fonte foto: Logo Juventus

Ci mancava anche questa. Ha del clamoroso ciò che è accaduto ieri notte in collina a Torino intorno alle 23.30. Sì 23,30, ben oltre l’orario di coprifuoco. A casa del centrocampista della Juventus, Weston Mckennie, è stato organizzato un festino con 20 persone. Presenti anche i compagni di squadra, Arthur Melo e Paulo Dybala. Qualcuno in zona, consapevole che nella villa di Mckennie era in corso una festa, ha prontamente chiamato i militari. Presentatisi davanti al cancello, i carabinieri suonano. Dalla villa, però, nessuno risponde. Passa un’ora, ma gli occupanti non sono intenzionati ad aprire il cancello. Dopo parecchio tempo, i giocatori aprono. Iniziano discussioni in totale collaborazione. Era stata organizzata una vera e propria festa tra amici. Violate, dunque, le norme anti Covid. Sanzioni in arrivo per tutti i presenti al festino a casa Mckennie.

LEGGI ANCHE: Sartori: “Milan su Ilicic? A noi non risulta questo interessamento”

LEGGI ANCHE: Sassuolo, Ayhan positivo al Covid-19. Il comunicato del club 

Fonte: La Stampa

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads