Juventus-Milan 1-0, Pioli: “Abbiamo creato di più di loro. Sulla difesa a 3…”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Che Milan allo Stadium, ma la Juve è troppo forte. I rossoneri fanno, probabilmente, la loro migliore partita della stagione, ma soccombono a causa della rete del subentrato Dybala, che prende il posto di un furioso Ronaldo. I bianconeri tornano in testa alla classifica

LA PARTITA

A sorpresa, il protagonista del primo tempo è il Milan. I rossoneri hanno un’occasione con Piatek al 17′, che da solo in area si mangia un gol di testa. Ma il Milan continua ad attaccare, e poco dopo Paquetà di testa trova uno spettacolare Szczesny che para il tentativo all’incrocio. La Juve prova a crescere verso le mezz’ora, con l’occasione per Bernardeschi che, da fuori, manda alto non di molto . Ma sono i rossoneri a concludere all’attacco, con il siluro di Theo da fuori e il tiro da posizione defilata di Piatek, entrambi salvati dal portiere bianconero.

Ritmi simili a quelli della prima frazione. La Juve aumenta il pressing e ha più occasioni, con Matuidi e Bernardeschi, che non impensieriscono da fuori. Il match continua ad essere equilibrato e confuso, con il Milan che continua a mantenere un buon ritmo. I rossoneri hanno alcune chances, con Piatek e Calhanoglu fermati da un Szczesny in forma. I bianconeri la vincono di nuovo con i loro campioni, e Dybala al 77′ sale in cattedra , e dopo un dribbling secco , piazza il vantaggio all’angolino. Il Milan ci prova con rabbia e cuore, ma si deve arrendere, dopo una partita giocata molto bene dai rossoneri

MARCATORI: 77′ Dybala (JU)

DICHIARAZIONI POST-PARTITA: STEFANO PIOLI

Sulla partita

“E’mancato solo il risultato, perchè abbiamo fatto di più della Juve. E’ chiaro che non facendo il gol, contro questi giocatori rischi. La classifica non è da Milan”

Sulle soluzioni per il modulo

“Cerchiamo sempre di trovare delle soluzioni. Avevamo scelto di stringerci un po’ di più, in fase di non possesso. Abbiamo giocato con molti giocatori davanti alla palla”

Sulla prestazione

“Abbiamo messo molta intensità, e dobbiamo però capire che manca sempre qualcosa per vincere. Abbiamo avuto molte occasioni, ma necessitiamo più freddezza. Dobbiamo migliorare la classifica, barcolliamo ma non molliamo. Vogliamo crescere, e io sto vedendo miglioramenti. Contro Lazio e Juve abbiamo fatto due ottime prestazioni. Sulla prestazione trovo parecchie cose positive”

Sul fatto che sarà più difficile giocare contro squadre di livello inferiore

“Non è facile giocare contro la Juve, anche se siamo scesi sul campo rilassati. Noi crediamo nel nostro lavoro. Ci saranno partite dove dovremo dimostrare personalità”

Sulla fase realizzativa

“Il gioco è aria fritta , se nelle aree di rigore non siamo freddi. Oggi non eravamo fiduciosi, ma abbiamo fatto un ottima prestazione, contro una squadra come la Juve, che riesce sempre a creare qualcosa. I punti in classifica sono meno di quelli che meriteremmo”

Sulla difesa a 3

“Non credo che la adotterò”

 

 

Fonte foto: Ansa.it

COMMENTA L'ARTICOLO