Juventus, Franco Ordine a RBN: “Cena dei giocatori? Troppa gente sale in cattedra, veleni eccessivi”

Fonte foto: Logo Juventus

Intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera, il giornalista ha parlato della Juventus e delle recenti vicende che hanno riguardato alcuni dei tesserati bianconeri.

Il giornalista de Il Giornale Franco Ordine è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera per parlare della situazione in casa Juventus, alla luce anche dei recenti avvenimenti che hanno riguardato alcuni dei tesserati juventini. Queste le sue considerazioni.

Sulla cena dei giocatori della Juve: “Io mi sono fatto questa idea, trattandosi di tre giocatori della Juve e di tre stranieri, che quindi non hanno parenti qui, il fatto che si siano incontrati a cena ci può stare. Bisogna sgombrare il campo da fantasiose ricostruzioni. È chiaro che hanno compiuto un atto di superficialità, le prescrizioni andrebbero rispettate in maniera rigorosa, ma trasformare questa cosa nel fatto del giorno mi sembra una forzatura fatta di rivalità sbagliate e di livori e veleni eccessivi. C’è troppa gente che sale in cattedra senza nemmeno sapere qual è l’importanza di una cattedra. C’è preoccupazione per i positivi in Nazionale, credo che la FIFA avrebbe potuto spostare questi impegni a fine campionato”.

Su Szcezsny: “Ha un contratto abbastanza lungo e il suo rendimento non mi sembra deficitario. Non credo che il portiere sia la priorità della Juventus, piuttosto serve qualcosa a metà campo”.

Sulla lotta Champions: “Parlare di catastrofe dopo nove scudetti consecutivi mi sembra ingeneroso, tipico degli italiani. Da Pirlo non credo ci si aspettasse che partisse senza esperienza come se fosse un tecnico navigato”.

Su Allegri e Sarri: “Tutto dipenderà dalla classifica finale e dagli obiettivi centrati o meno. Ci sarà un po’ di turnover per Roma e Napoli, non credo che la Juventus cambierà a meno di un crollo verticale in queste ultime giornate di campionato”.

Sul giocatore su cui puntare: “Penso a un centrocampista di grande spessore che è il deficit più evidente di questa Juve, soprattutto nelle giornate in cui è venuto a mancare anche Cristiano Ronaldo, sicuramente uno come Pogba”.

Fonte dichiarazioni: Tuttojuve.com.

Potrebbe interessarti anche: Mino Raiola e il padre di Haaland in giro per la Spagna a incontrare Barça e Real.

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads