Juventus-Fiorentina: Ronaldo di rigore e record, la rabbia di Rocco Commisso

Ci vuole un rigore di Ronaldo per scardinare la difesa blindata della viola

Juventus più determinata rispetto alla gara di Napoli. La Fiorentina, però, si chiude bene e fa male in contropiede. Doppia chance viola al 23′. Szczęsny si supera prima sul tacco di Chiesa e poi sulla successiva fucilata di Lirola. Serve un episodio per rompere il ghiaccio ed arriva al 37′ quando Pezzella devia con un braccio un tiro di Pjanić. L’arbitro Pasqua, opta per il penalty dopo un lungo consulto al VAR. Dal dischetto Cristiano Ronaldo è implacabile e segna il nono gol consecutivo. Bianconeri in vantaggio al termine del primo tempo.

Juventus ancora di rigore nella ripresa

Partita che vive di fiammate. Al 18′ del secondo tempo ci prova Benassi dal limite e palla di pochissimo a lato. Un minuto dopo, accelerazione di Douglas Costa che mette in mezzo per Higuaín: colpo da biliardo,  ma Dragowski è strepitoso ed evita il gol. Al 31′ percussione di Bentancur che entra in area e viene ostacolato da Ceccherini. Pasqua, dopo un altro consulto al VAR, conferma il rigore assegnato. Ancora Ronaldo trasforma dagli undici metri. Doppietta e record di Trezeguet superato. Allo scoccare del 90′ de Ligt fa tris su corner di Dybala e chiude i conti.

Juventus-Fiorentina: lo sfogo di Commisso nel post-partita

Nel post-partita su DAZN tutta la rabbia di Rocco Commisso, il patron dei viola che critica le decisioni dell’arbitro sui due rigori concessi alla Juve:«Sono qui da sei mesi e non ho mai parlato degli arbitri, ma gli arbitri non possono decidere le partite. La Juventus non ha bisogno degli arbitri con 350 milioni di ingaggio. Sono disgustato e sono arrabbiatissimo e sono tutti arrabbiati anche i miei ragazzi. Sia con il Genoa che con l’Inter c’erano due rigori e per noi e non sono andati al VAR.»

FOTO: Juventus FC Twitter.