Juventus-Chievo: non passa la fame di vittorie ai bianconeri.

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Juventus-Chievo si conclude con un’altra prova di forza della squadra di Massimiliano Allegri, tutt’altro che sazia dopo la vittoria di mercoledì scorso in Supercoppa italiana.

Juventus-Chievo: I primi quarantacinque minuti.

Inizio compassato della Juventus che gestisce il pallone, come al solito. Il Chievo crea il primo tiro nello specchio della porta con Meggiorini che calcia di destro. Palla respinta da Perin. Al 13′, però, passano i bianconeri con una magnifica giocata di Douglas Costa che scaglia un gran tiro da circa 20 metri sorprendendo il povero Sorrentino. Al 17′ episodio dubbio nell’area di rigore clivense: intervento di Rossettini su Cristiano Ronaldo. L’arbitro Piccinini, dopo un silent check del VAR, fa proseguire il gioco.

Al 26′ splendido scatto di Bernardeschi sulla fascia sinistra, ma l’esterno perde l’attimo per calciare in area e la difesa avversaria si rifugia in angolo. Poi al 29, su una punizione battuta da Dybala sulla sinistra, Rugani stacca di testa ma non trova la porta. Mentre al 35′ grande intervento di Sorrentino con i piedi su un tiro di Bernardeschi. La Juve gestisce il pallone contro un Chievo dalla buona personalità, che attende gli avversari cercando di colpire in contropiede. Al 39′ ci prova Radovanovic dalla distanza, palla fuori. Al 43′, invece, su una distrazione della difesa juventina, sponda di Meggiorini e tiro al volo di Pellissier con palla fuori di pochissimo. Allo scadere del primo tempo, però, la Juventus raddoppia: magnifica giocata di Dybala che serve Emre Can e il turco-tedesco segna di interno destro il 2-o, sul quale si conclude il primo tempo.

Juventus-Chievo: gli uomini di Allegri dominano anche nella ripresa .

Il secondo tempo si apre con la Juventus che sfiora il 3-0. Al 48′ cross di Douglas Costa con Alex Sandro che, appostato sul primo palo, schiaccia di testa ma Sorrentino fa una grandissima parata. Il portiere del Chievo Verona si rende protagonista al 53′ parando un rigore nientepopodimeno che a Sua Maestà Cristiano Ronaldo, rigore concesso per un fallo di mano di Bani. La partita prosegue sulla falsariga del primo tempo, possesso palla juventino e Chievo che cerca di contenere l’iniziativa avversaria.

I gialloblu si rivedono al 67′ con un colpo di testa da parte di Meggiorini su cross dell’ex Giaccherini; Perin blocca senza problemi. Tre minuti il giovane Kiyine tenta il colpo da lontano, ma la mira è imprecisa. Il Chievo è ancora vivo e al 71′ Rossettini costringe Perin a deviare in angolo un gran tiro dalla distanza. Ronaldo interrompe il monologo dei clivensi con un tiro a giro su assist di Can con palla di poco a lato. Giornata no per il portoghese.

Ad un quarto d’ora dalla fine Allegri toglie uno stanchissimo Douglas Costa (uno dei migliori in campo) e inserisce Bentancur. All’80’ Bernardeschi, su calcio d’angolo, calcia di controbalzo ma un’immenso Sorrentino gli dice di no. All’84’ l’esterno juventino calcia una punizione dalla sinistra servendo Rugani che di testa sigla il 3-0. Sipario su un altro successo autorevole della Vecchia Signora.

TABELLINO

Juventus (4-4-2): Perin; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro (89′ Kean); Bernardeschi (86′ Spinazzola), Can, Matuidi, Douglas Costa (75′ Bentancur); Dybala, Ronaldo. A disposizione: Szczęsny, Khedira, Kean, Bonucci, João Cancelo, Pinsoglio, Bentancur, Spinazzola. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Chievo (3-4-1-2): Sorrentino; Tomovic, Rossettini, Bani;  Depaoli (66′ Jaroszyński), Hetemaj (61′ Vignato), Radovanovic, Kiyine; Giaccherini; Meggiorini, Pellissier (65′ Stępiński). A disposizione: Šemper, Tanasijevic, N. Rigoni, Stępiński, Léris, Cesar, Djordjevic, Burruchaga, Grubac, Jaroszyński, Vignato, Caprile. Allenatore: Domenico Di Carlo.

MARCATORI: 13′ Douglas Costa, 45′ Can , 84′ Rugani.

AMMONITI: 51′ Bani (Chievo), 80′ De Sciglio (Juventus), 83′ Kiyine (Chievo)

COMMENTA L'ARTICOLO