Juric: “Mercato? Meglio tardi che mai. Lasagna può darci tanto”

Fonte foto: profilo twitter hellas verona

SEGUICI SU

Ha parlato Ivan Juric in conferenza stampa a due giorni dalla trasferta di Roma:

Dalla gara di andata ad oggi c’è stata una grande crescita. Cosa la colpisce in particolare? Cosa avete in più con Lasagna? “Nella prima parte del campionato i ragazzi sono stati fantastici, perché eravamo in una situazione non all’altezza di un campionato così. Poi abbiamo recuperato un po’ di giocatori. Abbiamo fatto un bellissimo girone d’andata e vedremo cosa sapremo fare. Penso che sia andato via un attaccante e ne è arrivato un altro: pensiamo possa darci tanto”.

Che effetto le fanno tutti questi complimenti? “Penso di averlo vissuto anche a Genova per un periodo. Sono soddisfatto di come stiamo lavorando, senza falsa modestia dico che stiamo facendo un ottimo lavoro. Ma so che nel calcio i giudizi cambiano in fretta, bisogna stare attenti e non mollare un attimo. C’è tanto da lavorare, tante cose da fare, siamo tutti concentrati sul fare bene. Niente di particolare, in questo momento non è una cosa che mi tocca troppo”.

In percentuale quanto è soddisfatto del mercato? “Meglio tardi che mai. L’anno scorso abbiamo fatto una cosa fuori dal normale, abbiamo creato una quantità di soldi allucinante per una società che non ha investito tanto nella squadra. Potevamo fare di più all’inizio. La base è avere giocatori di proprietà, creare uno zoccolo duro. Secondo me, anche con la mia impazienza, lo stiamo facendo: adesso uno zoccolo duro ce l’abbiamo, adesso bisogna continuare a crescere e creare stabilità, un futuro. Di Lasagna sono soddisfatto, penso fosse il momento giusto che andasse via perché si era fermato a livello di crescita, e siamo convinti che con noi possa crescere ancora”.

Sturaro quando sarà pronto? “Eravamo in emergenza in mezzo e il giocatore pronto subito non siamo riusciti a prenderlo. Abbiamo preferito un giocatore che potesse diventare davvero importante, anche se c’è da aspettare un po’. Per questa partita non ci sarà, per la prossima vediamo”.

Cosa può dare Lasagna? Giocherà con Kalinic? “È un attaccante simile a Di Carmine: è veloce, ma voglio che partecipi anche al gioco. Ha la tecnica per partecipare al gioco. Può giocare da solo, con Kalinic, ma ci saranno anche partite in cui non giocherà nessuno dei due. Dipende anche dagli avversari. Non lo vedo dietro a Kalinic, ma insieme a Kalinic”.

Fonte: TMW

LEGGI ANCHE: BOLOGNA, I CONVOCATI DI MIHAJLOVIC PER LA SFIDA CONTRO IL MILAN

COMMENTA L'ARTICOLO