Inter-Torino 4-2, Conte: “Nessun problema tattico. Sono stanco di vedere enfatizzate alcune cose”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Pazza e imprecisa, ma vittoriosa l’Inter di oggi a San Siro. Gli uomini di Conte tornano a conquistare i 3 punti in casa dopo quasi 2 mesi, con una rimonta incredibile contro il Torino, in vantaggio 2-0 al 62′. Ennesima giornata negativa per i granata, rimontati in ben 5 partite durante questa stagione di Serie A. I nerazzurri salgono al quinto posto a -3 dalla vetta, attendendo il match di stasera tra Napoli e Milan

LA PARTITA

Prima frazione piena di imprecisioni da parte dell’Inter di Conte. Il Torino parte molto bene, con l’occasione per Zaza, che in spaccata al volo fa paura alla difesa dei padroni di casa. Al 13′ l’ex Ansaldi tenta la botta potente, ma Handanovic blocca la sfera senza problemi. L’Inter gioca lentamente e male, con molti errori. Uno di questi fa partire un contropiede pericoloso del Torino, con Rincon che serve Zaza sulla corsa. L’ex Juve sbatte contro l’estremo difensore nerazzurro. Primo lampo degli uomini di Conte al 30′, con una ripartenza interessante, condotta dallo strapotere di Lukaku. Il belga serve Sanchez, che colpisce però i difensori granata, con poco lucidità. Alla fine dei 45 minuti arriva il vantaggio degli ospiti, grazie alla rete di Zaza al 45+2′. Palla persa da Sanchez e azione veloce del Torino, impreziosita dall’assist di tacco di Meitè per l’attaccante, che la piazza all’angolino basso.

Inter più convinta ad inizio secondo tempo. Un’ingenuità di Young rovina il momento buono. Su un contrasto dubbio con Singo, viene concesso il penalty per il Torino, dopo l’ausilio del VAR. Trasformazione perfetta di Ansaldi al 62′, che raddoppia per i granata. Reazione immediata dell’Inter, con il gol di Sanchez, che ribadisce in rete dopo la traversa colpita da Lukaku. Il belga sfiora il pari colpendo il legno con un piazzato da fuori, ma segna poco dopo su passaggio di Sanchez. L’ex Man United deposita a porta vuota. La rimonta dell’Inter rivitalizzata viene completata dal rigore trasformato dallo stesso Lukaku, concesso per un fallo ingenuo di Nkoulou. Torino totalmente spento dopo l’1-2 e Inter che chiude il match al 90′ con Lautaro Martinez. Ripartenza perfetta e assist di Lukaku per l’argentino, freddo a pochi passi da Sirigu.

MARCATORI: 45+2′ Zaza (TO), 62′ Rig. Ansaldi (TO), 64′ Sanchez (IN), 67′ Lukaku (IN), 84′ Rig. Lukaku (IN), 90′ Lautaro Martinez (IN)

DICHIARAZIONI POST-PARTITA: ANTONIO CONTE

Sulla partita

“Penso che ci sia stato un approccio sbagliato da parte nostra, poco aggressivo. Non riuscivamo a vincere neanche un contrasto, ma capisco la fatica dovuta alle partite con le nazionali. Oggi non c’é stato un buon atteggiamento nella prima parte della gara, ma siamo stati bravi a reagire bene dopo il 2-0. Il carattere nostro lo dobbiamo a volte cercare. Comunque é stata una buona rimonta”

Sulle percezioni dopo la gara

“Dobbiamo lavorare e alzare il furore agonistico. Siamo calati sotto questo punto di vista e abbiamo bisogno di ritrovare quella mentalità. Mi auguro che la partita di oggi possa servire per il futuro. La mia squadra deve sporcarsi per conquistare successi. Dobbiamo lavorare ,migliorare e metterci piú impegno. I valori tecnici non bastano”

Sulla squadra

“Ho a disposizione ragazzi intelligenti, capaci di fare valutazioni lucide durante queste situazioni. Quando sento che si enfatizzano alcune cose mi dá fastidio, perché bisogna capire bene quali obbiettivi ha questa squadra. Mi auguro che tutti insieme riusciamo a capire che é importante mettere pressione agli avversari e mostrare fame di vincere”

Sul centrocampo e la tattica

“Non abbiamo problemi tattici. Nel secondo tempo non abbiamo cambiato molto, ma c’é stata piú determinazione. La pressione sugli avversari va fatta in modo feroce, e non in modo poco dinamico”

Fonte foto: Inter Instagram

COMMENTA L'ARTICOLO