Inter, Skriniar torna sull’addio di Conte: “Ancora non ne capisco il motivo”

Fonte foto: Profilo Twitter Inter
RICEVI LE ULTIME NEWS

Il difensore slovacco dell’Inter, intervistato da Futbol Pravda, è tornato a parlare anche dell’addio del tecnico pugliese, sottolineando poi quali differenze ci sono con Spalletti.

Il difensore dell’Inter Milan Skriniar, intervenuto ai microfoni di Futbol Pravda dal ritiro della Slovacchia con cui sta preparando gli Europei, ha rilasciato alcune dichiarazioni anche su Antonio Conte, soffermandosi nuovamente sul suo addio e su alcune differenze con Luciano Spalletti, altro suo ex allenatore. Queste le sue riflessioni.

I meriti di Conte per la vittoria dello Scudetto: “Conte, che è già il nostro ex allenatore, ci ha instillato la sua visione del calcio preparandosi a come dovevamo stare in campo. Ci ha influenzato con la sua mentalità vincente. In squadra ci sono giocatori che vogliono seguire l’allenatore, noi gli abbiamo dato tutto, solo così arrivano i risultati. Abbiamo vinto lo scudetto con un grande anticipo”.

Le differenze con Spalletti: “Anche Spalletti voleva vincere e ha dato il massimo. Conte ha aggiunto qualcosa e ha avuto successo. Nel primo anno abbiamo raggiunto la finale di Europa League e ora abbiamo vinto lo scudetto. Conte ha avuto un ruolo significativo in questi successi e il suo addio ha sorpreso a me e agli altri miei compagni con cui ho parlato. L’ho saputo solo quando ero già in Slovacchia e ancora non capisco il motivo”.

Fonte dichiarazioni e intervista completa: Inter News.

Potrebbe interessarti anche: le ultime sul futuro di Calhanoglu, tra il rinnovo con il Milan e l’interesse di un’altra squadra italiana.

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.