Inter, senti Paganin: “Inter favorita per lo scudetto, ma la Juve migliore come organico”

Massimo Paganin, ex calciatore, ha parlato riguardo al derby di Milano ai microfoni di TMW Radio:

Inter, vittoria nel derby che può essere uno scatto Scudetto?
“Direi di sì. L’Inter sta mettendo in campo il miglior attacco in assoluto e anche la miglior difesa. La sensazione che si ha guardandola è che è in forma, non ha subìto il contraccolpo piscologico del ko in Coppa Italia. Ha lavorato molto sul punto di vista mentale anche sulle seconde linee. Così hai la possibilità di fare uno scatto in avanti. Con Lazio e Milan ha saputo anche soffrire, ma ha avuto poi il dominio del gioco. Come oggi, quando ha subìto ad inizio ripresa e poi ha chiuso l’incontro”.

Eriksen da oggetto misterioso comincia a essere un punto di riferimento:
“Ha grande qualità, geometrie a capacità tecniche incredibili. Sa leggere bene le azioni, gioca come un doppio play ora. Le qualità ci sono sempre state. Conte voleva qualcosa da lui e lui non era convinto al cento per cento. Ora invece si è adattato. Si sta ritagliando il suo spazio e Conte gli sta dando le giuste responsabilità. Si vede che è un giocatore in fiducia, che sa aiutare la squadra nei momenti difficili”.

Dietro l’Inter chi vede?
“La Juventus come organico è anche migliore dell’Inter, quindi c’è lei. Sta avendo qualche problema quest’anno, Pirlo era un azzardo e ha fatto fatica a trovare la squadra ideale. Tanto però dipenderà dalle altre dietro. Molte avranno le coppe, l’Inter invece è fuori e potrà preparare al meglio le sfide”.

Leggi anche: Milan, Pazzini su Ibra: “Era solo in campo, ma non è facile contro l’Inter”

Fonte dichiarazioni: Tuttojuve.com

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.