Inter, Lukaku: “Ci vogliono leader in campo. Mi sento tra i top 5 al mondo”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Romelu Lukaku ha rilasciato un’intervista al Voetabal Magazine in Belgio, parlando della sua squadra, l’Inter, della Nazionale e del suo percorso di crescita personale, fino all’alto livello raggiunto in nerazzurro. Queste le sue parole riportate da calciomercato.com.

SUL RECORD DI GOL IN NAZIONALE: “Sono molto contendo di essere il massimo capocannoniere della storia del Belgio, ero sicuro che ci sarei riuscito. Ho avuto la fortuna di iniziare da molto giovane e di essere l’attaccante della nazionale più forte nella nostra storia, sono circondato da compagni fortissimi. Se sei da undici anni un professionista ha senso battere dei record“.

SULL’INTER: “Quando scendo in campo voglio vincere sempre, in Italia questo vale tutto, l’approccio rispetto all’Inghilterra è diverso. Qua non posso sbagliare niente tatticamente. Prima di arrivare all’Inter ho guardato alcune partite dei nerazzurri. Ho visto che spesso Lautaro era solo in attacco e ho pensato che avrei potuto formare una grande coppia con lui. A volte è la sua giornata e a volte è la mia. Sono consapevole della mia responsabilità, non posso mollare o lo faranno anche i miei compagni. In una squadra c’è bisogno di avere molti leader. Noi abbiamo, fra gli altri, Arturo Vidal, Nicolò Barella, Alexis Sanchez e me. Con certi atteggiamenti puoi vincere anche le partite più difficili“.

SULLA CRESCITA PERSONALE: “Io personalmente sono cresciuto moltissimo negli anni. Ero abituato a squadra che giocavano prevalentemente in ripartenza, ho potuto sfruttare la mia velocità per correre negli spazi ed andare in porta. Con la Nazionale però ho modificato il mio stile di gioco. Abbiamo sempre il pallino del gioco in mano e dunque gli spazi si riducono, sono migliorato a giocare per la squadra, spalle alla porta. Ho capito che se avessi migliorato quell’aspetto sarei potuto diventare inarrestabile“.

SU MOURINHO: “Anche lui come Roberto Martinez con il Belgio mi ha aiutato a giocare con i compagni. Basta vedere quello che sta facendo con Harry Kane adesso“.

SUL SUO STATUS: “Credo di essere tra i primi 5 attaccanti del mondo per quello che ho fatto negli scorsi cinque mesi. Non voglio dire chi sono gli altri 4 né le loro posizioni, ma sento di farne parte“.

Foto: profilo Twitter ufficiale Romelu Lukaku 

COMMENTA L'ARTICOLO