Inter, Conte: “Udinese partita più importante in assoluto, vogliamo risultati a fine stagione. Juve battuta con merito”

Fonte foto: Twitter ufficiale Inter

SEGUICI SU

Antonio Conte, tecnico dell’Inter, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Udinese. Queste le sue parole in diretta sul profilo Twitter dell’Inter:

SULL’UDINESE: “Non bisogna mai affrontare una partita di Serie A con superficialità, specialmente l’Udinese. Una squadra fisica e ben strutturata, hanno giocatori di corsa e qualità. L’abbiamo preparata nel migliore dei modi, sarà dura sotto tutti i punti di vista. Hanno creato pericoli anche all’Atalanta. Dobbiamo puntare al massimo, siamo l’Inter. Domani dobbiamo dare il massimo, ci sono tre punti in palio e serve una grande prestazione. La nostra priorità è l’Udinese, quella di domani è la partita più importante in assoluto, al derby di coppa ci penseremo dopo“.

SULLA VITTORIA CONTRO LA JUVENTUS: “Se batti una squadra forte come la Juventus significa che hai fatto un’ottima partita, sbagliando pochissimo. Siamo stati bravi a sfruttare i loro punti deboli, stando molto attenti. C’è tanto lavoro da fare ma il risultato significa che siamo sulla strada giusta. Dobbiamo lavorare ancora più duramente. La Juve aveva dato risposte importanti anche con diverse assenze dunque noi abbiamo vinto con merito al termine di una grande partita. Sappiamo quanto c’è di nostro in quella vittoria e questo è importante“.

SULLA BAGARRE SCUDETTO: “Il girone di andata ha dimostrato che ci sono sette squadre che lottano per Scudetto e piazzamento Champions, c’è chi ha viaggiato più veloce e chi più lento. Ma in sette possono giocarsela“.

SUL DIGIUNO DEGLI ATTACCANTI: “Nelle mie squadre non segnano solo gli attaccanti ma i gol arrivano da ogni reparto. Attacchiamo con tanti uomini e segnano tanti calciatori diversi“.

SUI MIGLIORAMENTI: “Abbiamo iniziato un percorso, da un anno e mezzo i miglioramenti sono stati tanti, soprattutto da un punto di vista della mentalità. Tutti i calciatori devono crescere da ogni punto di vista, devono migliorare singolarmente. Abbiamo fatti passi avanti importanti, vogliamo vincere qualcosa di importante a fine stagione e non solo ottenere questi successi effimeri“.

SULLE MOTIVAZIONI: “Non mi piace fare paragoni con l’esperienza alla Juventus, è inevitabile comunque che la nostra crescita passi da avere grandi motivazioni. C’è solo un modo per ottenere risultati ed è il lavoro. Quando parlo ai miei sanno che lo faccio con il cuore in mano, io non vendo fumo“.

LEGGI ANCHE: Fenerbahce, stagione finita per l’ex Roma Perotti: “Mai visto un infortunio simile in un calciatore”

LEGGI ANCHE: Arsenal, si chiude il colpo Odegaard dal Real Madrid: i dettagli

COMMENTA L'ARTICOLO