Inter, Conte: “Non voglio sentir parlare di stanchezza, puntiamo a qualcosa di storico. Vincere lo scudetto sarebbe un’opera d’arte”

Fonte foto: Profilo Twitter Inter

Mister Antonio Conte è intervenuto nella conferenza stampa pre gara da Appiano Gentile per presentare il match contro il Crotone, in programma domani alle 18. Queste le sue parole:

DOMANI IL CROTONE. CHE GARA SARA’?

“Noi dovremo essere noi stessi, la solita Inter solida e determinata. Se andiamo a Crotone con altre idee avremo una brutta sorpresa. Massimo rispetto per loro. Sicuramente sono desiderosi di dimostrare di valere la A contro la prima della classe e candidata alla vittoria del titolo. Mi auguro che i ragazzi mi ascoltino”.

C’E’ STATA LA VISITA DEL PRESIDENTE ZHANG:

“Sì, non ci vedevamo da tempo. C’è stato un semplice saluto. Ci ha fatto l’in bocca al lupo. E’ consapevole che ancora non abbiamo conquistato nulla”.

FARA’ DEI CAMBI PER GESTIRE UN PO’ DI STANCHEZZA?

“La stanchezza riguarda anche gli altri, anzi potrebbero sentirla più loro visto il distacco. Non parliamo di stanchezza però, perchè puntiamo a qualcosa di storico. Se c’è qualcuno stanco, me lo dica e si accomoda in panchina”.

E’ LA STAGIONE PIU’ ESALTANTE E COMPLICATA PER LEI?

“Ne abbiamo già parlato. Vogliamo solo che questa stagione ci ripaghi di tante notti insonni”.

CHI NELLA SUA ROSA E’ CRESCIUTO DI PIU’?

“Precedentemente ho detto che la cresciuta del gruppo passava da quella dei singoli. Tutti in generale sono cresciuti e hanno acquisito maggiori responsabilità. E parlo anche di Pinamonti che non ha avuto molto spazio con Lautaro, Lukaku e Sanchez. Tutti comunque possono beneficiare della crescita collettiva”.

LA VITTORIA CONTRO LA JUVENTUS VERO PUNTO DI SVOLTA DELLA STAGIONE?

“Credo che ce ne siano stati di diversi punti chiave nella stagione che ci hanno fatto crescere l’autostima. Anche quando ancora inseguivamo, poi nel momento del sorpasso tutto è cambiato. In quel caso o la pressione ti risucchia e ti prendi il destino con le tue mani. Vincere lo scudetto sarebbe un’opera d’arte”.

SULLE CONDIZIONI DI VIDAL:

“Ha avuto un edema nella zona andata in sovraccarico dopo l’operazione. Sta lavorando a parte e non è a disposizione. Mi piacerebbe rivederlo per questo finale di stagione. Tutti meritano di viverlo”.

SU SANCHEZ:

“Tutti i componenti della rosa hanno offerto un contributo importante. Dopo la chiusura del mercato Alexis si è calato anima e corpo nel gruppo e sta dando il suo apporto. Sono contento di lui, spero di regalargli più spazio da qui alla fine”.

COME SI VIVE L’ATTESA PER IL TITOLO?

“L’attesa va gestita per te, per il gruppo e per i tifosi. Non è facile quando ti avvicini al traguardo. Sappiamo che sta per compiersi qualcosa di straordinario”.

HA CAMBIATO L’INTER. E L’INTER L’HA CAMBIATA?

“Io ho portato all’Inter il mio percorso e il mio bagaglio di competenze. Ho cercato di portare sudore, lavoro, fatica e l’andare oltre ogni limite. La mentalità vincente e la credibilità passano da questo. Ovviamente non sono tutti che lo accettano, magari qualcuno preferisce rimanere nella propria mediocrità. Ma qui ho trovato gente che ci ha creduto sempre. Siamo riusciti a rendere credibile il club a livello nazionale e internazionale con la finale di Europa League dell’anno scorso che ritengo sia stata sottovalutata”.

SPERIMENTERA’ QUALCHE ALTRO GIOCATORE PER LA PROSSIMA STAGIONE?

“Bisogna vincere lo scudetto, giocherà chi lo avrà meritato. Noi giochiamo per ottenere sempre il massimo. Con la Juventus avevamo conquistato il titolo da tempo ma non abbiamo mai mollato fino alla conquista dei 102 punti. Questa è la mentalità vincente”.

LEGGI ANCHE: Juventus, Allegri fotografato a Torino: era in centro città

LEGGI ANCHE: 5 statistiche su Milan-Benevento: la difesa dei rossoneri balla troppo a San Siro 

Fonte Dichiarazioni: TMW

 

 

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.