Inter, Conte: “L’Inter non si tocca, le critiche me le prendo io. Mancano ancora degli step per coronare un sogno”

Fonte foto: Profilo Twitter Inter

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha presentato la sfida contro il Napoli, in programma domani sera, dalla sala stampa del Suning Training Centre di Appiano Gentile. Queste le sue parole:

CHE GARA SARA’ QUELLA DI DOMANI SERA CONTRO IL NAPOLI?

“Sarà una gara certamente impegnativa. Il loro allenatore è bravissimo e per la qualità della rosa meriterebbero di lottare per posizioni più alte”.

I SUOI RAGAZZI GIOCHEREBBERO PER IL PAREGGIO?

“Ci sono a disposizione ancora molti punti per riuscire ad arrivare a un meta molto ambiziosa. Sicuramente andiamo a giocarci la partita per portare a casa una vittoria contro il Napoli. Poi vedremo come terminerà l’incontro. Non facciamo ulteriori ragionamenti, sarebbe controproducente”.

LE CRITICHE LE DANNO FASTIDIO?

“Criticate me, ma l’Inter non si tocca”.

COSA NON DEVE FARE L’INTER DA QUI ALLA FINE?

“Non leggere troppo i giornali che danno per scontato che lo scudetto sia ormai cosa fatta. Sappiamo quali sono i nostri sacrifici, siamo umili, come i nostri tifosi. Mancano ancora degli step per coronare un sogno”.

COSA PENSA DEL NAPOLI DI GATTUSO?

“Il Napoli ha una rosa tra le più forti della Serie A, all’inizio della stagione l’ho messa tra le candidate al titolo. Rino sta facendo bene, ma è stato un anno particolare per tutti. Bisogna valutare tante cose, ogni dettaglio. Il mestiere dell’allenatore non è semplice. Ai miei giocatori dico sempre che se vogliono fare questo mestiere devono prepararsi a soffrire. I giudizi a volte possono essere giusti, altre volte meno”.

DOMANI LUKAKU CONTRO KOULIBALY:

“Koulibaly è uno tra i difensori più forti al mondo. Lo volevo al Chelsea. Romelu è cresciuto tantissimo, ma serve sempre lavorare di squadra”.

L’INTER ORMAI HA UNA PROPRIA IDENTITA’, FRUTTO DI UN UNDICI STABILE:

“Per costruire un’identità forte di squadra bisogna insistere su un determinato sistema. Diventa più semplice apprendere i meccanismi per i calciatori. Una squadra deve essere riconoscibile. Più certezze e meno stravolgimenti”.

PERISIC DISPONIBILE DALL’INIZIO? E LE CONDIZIONI DI VIDAL?

“Ivan ha smaltito l’infortunio ed è a disposizione. Vidal e Kolarov lavorano a parte per smaltire l’edema al ginocchio”.

IL NAPOLI PUO’ CREARVI PROBLEMI DIFENSIVAMENTE?

“Ci sono vari momenti nell’arco di una partita, attacchi e fai soffrire, difendi e soffri. Il Napoli ha qualità e giocatori importanti, come Osimhen. Sono forti, ma anche noi lo siamo”. 

LEGGI ANCHE: Le formazioni ufficiali di Crotone-Udinese: Cuomo nella difesa calabrese, Okaka-Nestorovski coppia d’attacco per Gotti

LEGGI ANCHE: Serie A, Sampdoria-Verona: le formazioni ufficiali 

Fonte Dichiarazioni: Tuttomercatoweb

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads