Immobile: “Studio da Ronaldo e Ibra, bisogna farlo con campioni così”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Il bomber della Lazio Ciro Immobile, assoluto protagonista della vittoria della sua squadra ai danni dello Zenit nella serata di Champions, nel post-partita ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport: “Quando non gioco sono come un bambino a cui tolgono i giocattoli. Ci ho dedicato una vita, quindi è doppia la rabbia quando non posso giocare. Oggi avevo entusiasmo, volevo dare qualcosa in più alla squadra che fin qui si è comportata egregiamente. Sto entrando in tante classifiche del club ed è bello, leggo nomi che hanno fatto la storia e mi rendono orgoglioso. Il merito me lo prendo, ma lo divido con tutti”.

L’attaccante laziale ha anche parlato dell’accostamento alle due stelle del nostro campionato, ossia Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic: “Quando è arrivato Ronaldo ho avuto uno stimolo in più per almeno mettermi al pari, lo stesso con Ibrahimovic. Studio molto da loro, bisogna farlo con campioni così. Sono contento di questo accostamento, se così si può dire, mi sento ancora giovanissimo e spero di arrivare come Ibra ora alla sua età”.

Foto: Twitter ufficiale Champions League.

COMMENTA L'ARTICOLO