Il Parma riacciuffa il Brescia al 92′ (1-1), D’aversa “soddisfatto”, invece Corini “rammaricato dal finale”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Finisce 1 a 1 al Tardini tra Brescia e Parma. Tutto si decide nel 2° tempo, la sblocca Balotelli al 70′, pareggia in extremis Grassi di testa nel recupero. Il Parma rimane a -4 dal Cagliari in zona Europa League, per il Brescia invece un punto importante ma anche un’occasione persa per la lotta salvezza.

Primo tempo molto equilibrato con occasioni da una parta e dall’altra, ma nessuna rete. Pericolosi Kulusevski e Donnarumma

Corini che propone il solito modulo con 2 punte ma con la novità dell’assenza di Balotelli, al suo posto Donnarumma e Torregrossa. D’Aversa fa affidamento al tridente GervinhoSprocatiKulusevski. Il Brescia parte forte e al 2′ Spalek in area di rigore ha un’ occasione ghiotta, tiro bloccato da un reattivo Sepe. Poi le squadre si studiano fino quando al 29′ ALfredo Donnarumma supera Sepe ma tira poco a lato. Il Parma nel finale del 1° tempo risponde con diverse occasioni tra cui il sinistro potente di Hernani al 34′, che “accarezza” il palo.

Secondo tempo molto divertente, la sblocca Balotelli, Grassi la riacciuffa al 92′

Secondo tempo che vede partire il Brescia molto forte che crea tante occasioni sfruttando molto bene le fasce. Al 61′ entra Balotelli al posto di Donnarumma e proprio supermario a sbloccare la partita al 70′.  Il parma che si ritrova sotto è costretto ad accelerare il proprio gioco ed accellera creando varie occasioni con Barillà e soprattutto Kulusevski. Proprio dai piedi del giovane talento Kulusevski che al 92′ scodella un pallone in area il quale Grassi lo manda in rete di testa. Grassi entrato al posto di uno spento Gervinho al 55′.

Esultanza dei giocatori del Brescia al goal di Balotelli. Fonte: Twitter Brescia calcio

Le parole degli allenatori di Brescia e Parma nel post- partita

Intervistato nel post- gara da SkySport Roberto D’Aversa è abbastanza soddisfatto dai suoi giocatori :”Chiudiamo come vogliamo. Non con una vittoria, ma devo fare i complimenti ai ragazzi. Per come si era messa la sfida si era complicata. Siamo andati al di là delle previsioni. Il Brescia non è inferiore a noi se si permette il lusso di far subentrare Balotelli. Credo che si stia sminuendo il valore del lavoro di questi ragazzi. Mi auguro che dopo la sosta si possa tornare più convinti“.

D’Aversa loda Kulusevski, giocatore fondamentale nei suoi meccanismi di gioco :”La società sa quanto sia importante il giocatore. Non so chi avrebbe dato a lui queste possibilità. E credo che sia giusto dargli continuità. Per noi è un vantaggio tenerlo. Se gioca fra le linee, parte largo e si accentra può essere devastante. A centrocampo è ancora leggerino. Come struttura di pensiero e di concetto è da sfruttare nel reparto avanzato. Ho avuto diversi giocatori forti, ma come giovane di prospettiva è uno dei migliori.

 

Ai Microfoni di Sky Sport Eugenio Corini analizza la partita dei suoi giocatori: “La prestazione è stata importante considerando che era la terza gara in otto giorni. Poi c’è mancata un po’ di lucidità. C’è grande rammarico. Abbiamo lasciato qualcosa per strada, ma penso che la strada stia conservando la sua identità precisa. Ci siamo nuovamente iscritti alla zona salvezza, ne eravamo usciti al 91′ ma abbiamo dimostrato di poter lottare sino alla fine“.

Inoltre Corini si è soffermato sul periodo altalenante della sua squadra e del rapporto che ha con Cellino. “Ho sofferto la decisione ma ho avuto energia nel tornare con un gruppo che conosco bene. E con questa consapevolezza sapevo che avremmo dovuto dare delle risposte.  Il pareggio di oggi ci fa credere in qualcosa di importante“.

Abbiamo caratteri forti, con attitudini al comando e a volte non è facile capirsi e condividere un percorso. In ogni storia c’è un momento in cui ci si lascia ma poi si capisce che insieme si è più forti. Ci sono spigoli da smussare, ma spero si possa sempre riconoscere la mia onestà intellettuale. Brescia ha sempre sofferto in serie A. Adesso sento Cellino molto vicino e partecipe“.

Kulusevski in azione. Fonte: Facebook Parma 1913

Immagine in evidenza, fonte: Facebook Lega Serie A

COMMENTA L'ARTICOLO