Il derby di Roma va meritatamente alla Lazio: 3-0 pesante

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Una Roma oscena viene annichilita da una Lazio molto più vogliosa, pimpante e reattiva. Successo meritatissimo per gli uomini di Inzaghi che si aggiudicano il Derby e tornano in corsa per la zona Champions.

Non c’è stata partita, complice soprattutto una grande partenza della squadra biancoceleste, che nei primi minuti dà un ritmo folle alla gara e riesce a sbloccare la contesa al 12′ con Felipe Caicedo. Occasione creata da Correa, che sfrutta il movimento dell’ecuadoregno, bravo ad approfittare dell’erroraccio difensivo di Juan Jesus, dribblare Olsen e siglare il gol. La reazione della Roma è molto poco incisiva e i giallorossi riescono a prendere un pò di campo soltanto nella parte finale del primo tempo, sfiorando il pari con uno dei pochi spunti degni di nota di Dzeko nel corso della sua tetra prestazione. Da segnalare come l’assenza di Manolas abbia creato grossi problemi alla retroguardia della Roma, con Fazio e Juan Jesus che hanno sofferto enormemente la mossa di Inzaghi di tenere Correa vicino a Caicedo in avanti per sfruttare il 2 contro 2.

La gioia di Felipe Caicedo dopo il gol del vantaggio

 

Nella ripresa la Roma appare più determinata e i giallorossi hanno un paio di buone occasioni nella prima parte, specialmente con un sinistro di Zaniolo (piuttosto spento) fuori di poco. Ma la più grande opportunità di tutta la partita, per la Roma, giunge a 20 minuti dalla fine quando Dzeko spizza una palla aerea ma sul secondo palo Pellegrini e Pastore si ostacolano e la sfera va fuori di pochissimo con Strakosha battuto. Gol sbagliato e gol subito perchè la Lazio sfrutta l’ennesima ripartenza con Correa che brucia Fazio in area e poi va a terra. Molti dubbi sul contatto, col difensore argentino sicuro di aver preso la palla e il VAR che, dopo un approfondito controllo, decide di confermare la decisione arbitrale. Dal dischetto Immobile, non al meglio ed entrato da poco, batte Olsen, che pure tocca la palla per il 2-0. Nel finale c’è gloria anche per il laziale Cataldi con un sinistro da fuori mentre per la Roma piove sul bagnato con le ammonizioni dei diffidati Fazio e Dzeko e con l’espulsione di un nervosissimo Kolarov.

COMMENTA L'ARTICOLO