Hellas, Juric in conferenza: “Sturaro? Ci vorranno dieci giorni per recuperarlo. Su Zaccagni…”

Ivan Juric, tecnico dell'Hellas Verona
Fonte foto: Profilo Twitter Hellas Verona FC

SEGUICI SU

Hellas – Di seguito le parole di Ivan Juric nella conferenza stampa in vista della gara di domenica contro il Napoli

Dieci giorni perché Sturaro recuperi. Zaccagni? Non mi piace si parli così“. Queste le parole di Ivan Juric durante la conferenza stampa in vista del match di domenica tra Hellas e Napoli. Tanti i temi toccati dal tecnico del Verona: uno su tutti l’acquisto quasi ufficiale di Stefano Sturaro dal Genoa.

Su Sturaro: Dovrebbe essere tutto a posto. Arriva mezzo infortunato, ci vorrà se tutto va bene una decina di giorni, quindi penso che per questa e la prossima non sarà utilizzabile. Invece Tameze ha recuperato, abbiamo fatto bene a non rischiarlo perché siamo riusciti a riaverlo in quattro o cinque giorni. Speriamo non ci sia niente sotto, ma ha recuperato e dovrebbe esserci“.

Sugli indisponibili: Spero giochi Tameze, vediamo anche l’allenamento di domani. Ceccherini ha iniziato a fare qualcosa, quando hai un tendine infiammato non sei mai al massimo, ma vediamo se possiamo utilizzarlo. Pawel in mezzo nella mia testa è più un’emergenza. Con Tameze in mezzo e Barak sulla trequarti abbiamo fatto passi in avanti e voglio dare continuità di prestazioni, trovare sicurezze e far sì che inizino a conoscersi bene“.

Sulla possibilità di vedere insieme Kalinic e Di Carmine: In certe partite si può fare, in altre non ha senso. Scelgo su una base tattica, a volte penso sia meglio averne due, altre volte una o nessuna. Ma è un’opzione“.

Sulle voci di Zaccagni al Napoli: Non mi piace quando si parla così del Verona, o quando il procuratore parla così di Zaccagni. Per me è una mancanza di rispetto. Non vedo altre squadre che vendono. Quando si parla così non mi piace. Penso che Zaccagni sia troppo intelligente, tutto questo non influirà sul suo rendimento, né sulle mie scelte: sarebbe una cosa di una gravità enorme. Poi la società deciderà se venderà o meno, ma un po’ di rispetto ci vuole“.

Sul Napoli: “Loro sono grandissima squadra, ha un potenziale immenso. A volte sprecano tanti gol, come contro lo Spezia. Dobbiamo fare una grandissima squadra, forse la migliore di quest’anno per essere competitivi. Bisogna rischiare e provare a vincerla, perché se giochi in un altro modo poi finisce sei a zero. È una squadra che ha capacità immense“, come riporta TMW.

LEGGI ANCHE: Milan, Pioli: “Manduzkic è convocato, può giocare anche con Ibra. Gasperini? Polemiche non ci riguardano”.

COMMENTA L'ARTICOLO