Gentile: “Ibra-Lukaku? Normali cose di calcio. C’è chi ci casca e chi sopporta”

Sorry! You are blocked from seeing ads

L’ex giocatore della Juventus Claudio Gentile, è stato intervistato da Tuttomercatoweb.com. Ci si è soffermati principalmente sul diverbio di ieri sera tra Ibrahimovic e Lukaku durante la partita di Coppa Italia tra Milan e Inter:

Su Ibra-Lukaku? “La rissa fa parte del calcio, è normale, c’era in palio la qualificazione e in questi casi può esserci del nervosismo. Ho letto le parole che si sono detti, per me non è una novità un episodio del genere, sono cose che accaddero anche a me e a tanti altri. Sono abbastanza comuni”.

A lei cosa successe? “Maradona me ne disse di tutti i colori, l’ho scritto anche nel mio libro. Mi diceva ‘Hijo de puta’, ma sono cose che si dicono per condizionare l’avversario. C’è chi ci cade e perde la testa e chi sopporta e poi si prende la rivincita. Io mi sono preso la rivincita”.

Ibra è un po’ provocatore? “Penso non ci siano provocatori ma giocatori che subito un fallo o una gomitata pensano che l’avversario l’abbia fatto apposta e allora lo insultano. L’altro si difende. Sono cose normali, magari sono risaltate di più perchè non c’era il pubblico”.

E alla prossima volta che si incontreranno che succederà? “Si faranno i conti alla prossima. Vediamo, magari se capita uno pesta i piedi all’altro. Quando queste cose nascono così plateali, poi te le porti dietro. Può anche non succedere nulla ma anche che uno cerchi di vendicarsi”

Fonte: TMW

LEGGI ANCHE: ROMA, EL SHAARAWY ANCORA POSITIVO AL COVID-19. RIMANDATE LE VISITE MEDICHE

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads