Genoa-Verona, Ballardini: “Non siamo una squadra cinica. Il Verona ti fa giocare male”

Fonte foto: Profilo Twitter Genoa

Le parole dell’allenatore del Genoa Ballardini dopo il punto conquistato contro gli scaligeri

Un pareggio insperato, arrivato in inferiorità numerica a pochi minuti dalla fine della partita. Il Genoa continua il suo periodo di imbattibilità in Serie A, che dura da ben 7 partite. Ballardini sta dando gioco e carattere a questa squadra, rivitalizzata dall’arrivo del nuovo allenatore. Le parole del tecnico rossoblù dopo il match contro il Verona, ai microfoni di Sky Sport:

E’ stupito dal cuore della sua squadra?
“E’ la dimostrazione che abbiamo una squadra di ragazzi serissimi, che s’impegnano molto tutta la settimana. Il frutto di tutto questo sono i risultati e le partite fatte finora. Il Verona non ti fa giocare bene perché un ‘idea e la mandano a memoria. Nonostante non fossimo al meglio abbiamo creato diverse situazioni pericolose. Pareggiare una partita in dieci ti dà quell’energia che poche altre partite possono darti”.

Siete a -4 dalla Samp: quant’è importante il derby?
“Non è una partita come tutte le altre, ma oggi pensavamo al Verona. Classifica? Ricordo bene dov’eravamo quando sono arrivati. Tutti i punti che ci conquisteremo sono frutto di tanta serietà, tanto allenamento e tante idee. Questi sono ragazzi seri, pensiamo a fare una partita alla volta al meglio”.

E’ un Genoa cinico secondo lei?
“Questa non è una squadra cinica. In dieci contro undici il Genoa è stato più nella metà campo del Verona che nella sua metà campo. Per me è tutto frutto della grande generosità e del grande carattere di questa squadra. Se pensiamo alla gara col Napoli, invece, abbiamo fatto due gol su tre occasioni. Ma ci sta che il Genoa sia fortunato contro il Napoli, altrimenti non vince mai per i valori. Non credo che sia un Genoa cinico perché creiamo comunque tanto gioco e ci meritiamo la vittoria quando la conquistiamo”.

Cosa rappresenta Badelj per lei?
“E’ un uomo di straordinaria serietà e straordinario senso tattico. E’ un allenatore in campo, sa come deve muovere la palla e come deve posizionarsi in fase difensiva. Capisce prima le situazioni, è una grande persona e un gran giocatore”.

Pensate di fare qualcosa di diverso in attacco viste le tante punte che avete?
“Bisogna pensare prima alla compattezza, solo così si possono fare bene le due fasi di gioco. Noi per ora non ce la facciamo a schierare più attaccanti, come si è visto nel secondo tempo con Pjaca, Shomurodov e Destro, e mantenere compattezza. Poi il Verona non ti fa giocare bene, non ti fa ragionare. Ci sta che il Genoa faccia fatica. Ma oggi abbiamo fatto più fatica di quanto ne potessimo fare”.

Fonte dichiarazioni: TuttoMercatoWeb

ULTIME NOTIZIE