Fonseca: “Inter grande squadra, ma siamo preparati. Vogliamo vincere”

Sorry! You are blocked from seeing ads

Paulo Fonseca ha presentato in conferenza stampa il big match contro l’Inter, sfida chiave per il futuro del campionato.

L’allenatore della Roma Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa, alla vigilia del big match di domani all’ora di pranzo contro l’Inter di Antonio Conte. Queste le sue parole.

La preparazione di una gara così difficile? “E’ vero che l’Inter ha grandi giocatori, grandi individualità. Ma non posso vedere solo quello. L’Inter è una grande squadra, ha un’identità forte, è facile capire come giocare, ma è difficile da contrastare. Per me è una squadra collettivamente forte, ma abbiamo preparato la partita pensando a questo”.

Le condizioni di Spinazzola? “Spinazzola ha recuperato, sta bene e si è allenato bene. Giocherà domani”.

Chi in campo tra Cristante e Villar? “Questa è una domanda per sapere chi giocherà, due tra Villar, Veretout e Cristante giocheranno domani”.

Una vittoria domani vi farebbe entrare nella lotta al titolo? “Per noi è importante la partita di domani, vogliamo giocare per vincere. Poi pensiamo alla Lazio. Non è giusto pensare di più in questo momento”.

Ringrazierà Conte per aver rifiutato la panchina della Roma due anni fa? “Sicuro domani parleremo prima o dopo la partita, ma non credo parleremo di questo”.

La scelta in porta? “Mirante non sta bene, si è allenato ma ha sentito un fastidio. Gioca Pau”.

Diawara? “Sta bene, molto meglio fisicamente. Deve aspettare, avrà sicuro un’opportunità di giocare, ma ora si sta allenando molto bene. È un grande professionista, si allena sempre bene. Sono fiducioso che a breve avrà una chance di giocare”.

Lavoro sulla testa dei giocatori? “Abbiamo lavorato come sempre. Tutti i giocatori sono molto motivati, mi sembra che la squadra abbia fiducia e ambizione per giocare una buona partita”.

Quanto conta non concedere la profondità? “L’Inter gioca con le due punte e usa la profondità, ma in Italia tutte le squadre sono molto profonde. Domani sarà lo stesso, è importante controllare la profondità dell’Inter”.

Raccolti i frutti del turnover? Può essere il momento migliore per consapevolezza? “È un buon momento, la squadra sta vincendo e ha fiducia. Importante far giocare tutti, ora dobbiamo gestire questi 2-3 mesi bene, abbiamo tante partite ed è importante che tutti stiano bene fisicamente per affrontare queste gare, che sono tante”.

Quanto mancheranno i tifosi? “Molto. C’è un’atmosfera diversa, avere i tifosi è importante. Non li abbiamo allo stadio, ma sentiamo sempre il loro appoggio qui a Trigoria e quando andiamo allo stadio. Penso che fosse una partita importante per avere i tifosi”.

Il secondo portiere in assenza di Mirante? “Fuzato. Sarà con noi domani”.

Fonte dichiarazioni: Tuttomercatoweb.

Foto: Twitter Sky Sport.

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads