Fonseca, esonero rimandato ma resta l’ombra di Spalletti

Roma, esonero solo rimandato per Fonseca: lo salvano solo le troppe partite ravvicinate in pochi giorni

Il destino di Paulo Fonseca è sempre più appeso ad un filo. La clamorosa eliminazione dalla Coppa Italia contro lo Spezia e la gaffe delle sei sostituzioni durante la partita hanno messo definitivamente l’allenatore portoghese, reduce anche da una pesante sconfitta nel derby. Come scrive il Corriere dello Sport stamattina, l’ipotesi esonero aveva già preso quota durante la notte ma a sconsigliarla è stato il fatto che si torna in campo già tra quattro giorni, ma il destino del tecnico giallorosso sembra ormai segnato e già si parla di un clamoroso ritorno.

Spalletti in pole per la sostituzione

Si tratta proprio di Luciano Spalletti che sarebbe la prima scelta di Friedkin e del nuovo direttore generale Tiago Pinto in caso di esonero di Fonseca. Per Spalletti, che ancora si gode il suo “buen ritiro” sotto contratto con l’Inter, sarebbe la terza esperienza nella squadra capitolina. Un allenatore che a Roma ha certamente ottenuto ottimi risultati, ma che ha anche diviso la piazza nell’ultimo anno sulla panchina giallorossa con l’ormai famigerata vicenda di Totti. C’è da scommettere che la tifoseria romanista si dividerà anche stavolta sul tecnico di Certaldo.

Leggi anche: Roma, Kumbulla:”La sfida contro lo Spezia ci aiuta a dimenticare il derby”

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads