Florenzi salva la Roma, a Firenze finisce 1-1. Monchi: “Bisogna usare il VAR!”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Un gol di Alessandro Florenzi a pochi minuti dal termine permette alla Roma di strappare un punticino dalla trasferta contro la Fiorentina, passata in vantaggio nel primo tempo con un rigore molto molto dubbio siglato da Veretout.

Uno scontro di gioco tra Nzonzi e Gerson

La Fiorentina di Stefano Pioli per continuare il proprio cammino interno, fatto di 13 gol all’attivo e di 2 soli subiti prima del match; la Roma di Di Francesco per provare a metter su un filotto di vittorie che servirebbe come il pane per scalare la classifica. Ne esce fuori una gara strana, con la Roma che non dispiace assolutamente nei primi 35 minuti ma che sciupa l’impossibile sotto porta mentre la Fiorentina si trova, a sorpresa, avanti per 1-0 grazie ad un calcio di rigore molto discusso. Eppure, come detto, erano stati proprio i giallorossi a condurre le danze in lungo e in largo, dominando a tratti la gara e sfiorando ripetutamente il vantaggio con due occasioni per Dzeko e altrettanti per El Shaarawy. Gli attaccanti giallorossi in questione si sono mostrati sempre poco cattivi sotto porta, esibendosi nelle loro peggiori prestazioni: avulso e spaurito l’esterno di origine egiziana, in vena di ricordi della sua prima stagione a Roma Edin Dzeko, a dir poco snervante. Male anche la direzione arbitrale di Banti, che nonostante l’aiuto del VAR, concede un rigore strano, con gli innumerevoli replay che evidenziano solo il calcio di Simeone alla teste di Olsen in uscita, dopo il folle retropassaggio di Under, tra i più vivi fino a quel momento. Dal dischetto Veretout ha trasformato in maniera impeccabile. Un paio di minuti dopo Pellegrini ha colto il palo su punizione e Dzeko, sul seguente angolo, è arrivato in ritardo all’appuntamento col gol a due passi dalla porte.

L’esultanza di Veretout dopo il rigore trasformato

Nel secondo tempo ci si aspetta una Roma ancora più arrembante ma la reazione capitolina dura meno di 10 minuti, concretizzatosi in una conclusione da fuori di Zaniolo parata a terra da Lafont. Poi è solo Fiorentina, che inizia a sfruttare gli ampi spazi e gli innumerevoli palloni persi dagli avversari. Clamorosa, a dir poco, è la chance fallita da Chiesa, che dopo una splendida azione personale, si presenta a tu per tu con Olsen ma anzichè calciare cerca di servire Simeone. L’argentino non capisce le intenzioni del compagno e l’azione sfuma in modo incredibile. Di Francesco intanto le prova tutte, inserendo anche Schick e Kluivert ma senza trovare il bandolo della matassa. La confusione aumenta e il risultato sembra ormai in cassaforte per i viola ma al minuto 86, in una delle poche azioni ragionate e avvolgenti della Roma nel corso del secondo tempo, Kolarov arriva al cross sul quale Lafont esce male. Florenzi si coordina e al volo di sinistra infila la porta della Fiorentina. Nei minuti finali Di Francesco ci crede e sprona i suoi ma l’ultima occasione, capitata sui piedi di Dzeko al 92′, vede il tiro da fuori del bosniaco parato in angolo da Lafont. Termina 1-1 per un punto che sicuramente non fa sorridere nessuna delle due compagini: la Fiorentina per aver visto la vittoria sfumare in extremis e la Roma per l’ennesima occasione buttata di un cammino finora deludente in campionato.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, V.Hugo, Biraghi; Benassi (73’Dabo), Veretout, Gerson; Mirallas (53’Fernandes), Simeone (78’Pjaca), Chiesa. All: Pioli

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, J.Jesus, Kolarov; Nzonzi, Pellegrini; Under (74’Schick), Zaniolo (67’Cristante), El Shaarawy (55’Kluivert); Dzeko. All: Di Francesco

Marcatori: 32’Veretout (rig), 86’Florenzi

POST PARTITA

Florenzi: “Abbiamo buttato due punti, è questo il messaggio della serata. Era da tanto che non giocavamo così bene, ci abbiamo provato per 90 minuti. Abbiamo avuto un episodio contro come quello del rigore ma dobbiamo accettare la decisione dell’arbitro, non vogliamo alibi. Mi dispiace per i tifosi che sono venuti a vederci ma giocando così e con più cattiveria, si vince”

Monchi: “Avremmo meritato di più, una giocata ha cambiato la gara. C’è il VAR e il rigore non c’è, siamo la squadra che forse parla meno ma non è la prima volta che si è protagonisti contro di noi. Perchè la Roma deve sempre stare zitta? Se dobbiamo parlare, parliamo.”

Pioli: “Abbiamo indirizzato bene la partita, è stata una gara equilibrata. Ci sta soffrire contro squadre così forti perchè possono colpiti quando vogliono. Dovevamo fare il 2-0 ma non ho nulla da rimproverare ai ragazzi perchè hanno giocato con generosità. Sul gol del pareggio siamo stati sfortunati, Florenzi ha trovato l’unico spiffero libero. Mi sono piaciute le parole di Florenzi sul rigore”

COMMENTA L'ARTICOLO